I convegni e i corsi Anit a Klimahouse 2015 | Ingegneri.info

I convegni e i corsi Anit a Klimahouse 2015

Con due convegni gratuiti all'interno di Fiera Bolzano e due corsi di formazione presso l'Hotel Sheraton, Anit rinnova la sua partecipazione a Klimahouse 2015

wpid-3731_imgmodificawe.jpg
image_pdf

Anit, l’associazione nazionale per l’isolamento termico e acustico,rinnova la sua partecipazione a Klimahouse 2015, la fiera internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 29 gennaio al 1° febbraio 2015. Oltre allo stand istituzionale (B06/08), Anit organizza quattro incontri a Klimahouse 2015: due convegni gratuiti all’interno di Fiera Bolzano e due corsi di formazione presso l’Hotel Sheraton.

Convegno “Aggiornamento legislativo e normativo sull’isolamento acustico in edilizia”

29 gennaio 2015, ore 9.30 – Fiera Bolzano, Sala Latemar

Il seminario è l’occasione per fare il punto assieme agli esperti Anit sulle corrette prassi di progettazione acustica e avvicinare il professionista al mondo dell’acustica edilizia e alla valutazione dei requisiti acustici passivi. Si partirà dall’inquadramento dell’attuale situazione legislativa/normativa e della futura classificazione acustica delle unità immobiliari (norma Uni 11367) destinata a diventare il nuovo riferimento legislativo italiano.

Si passerà poi alle soluzioni tecnologiche e ai sistemi costruttivi impiegati per l’isolamento acustico degli edifici con particolare attenzione alla realizzazione senza errori in fase di cantiere.

Convegno “Energia e rumore quasi zero. Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani”

30 gennaio 2015, ore 14.00 – Fiera di Bolzano, Sala Latemar

All’interno del complesso e attualmente difficile mondo dell’edilizia i temi che riguardano l’efficienza energetica, la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente sono centrali nelle politiche comunitarie e internazionali. La casa non è più considerata solo un bene esteticamente piacevole o prezioso, ma un oggetto altamente tecnologico e prestazionale che viene finalmente riconosciuto come un luogo confortevole, salubre ed economicamente sostenibile. La riduzione dei consumi energetici e la migliore qualità della vita grazie anche alla corretta progettazione del comfort acustico non sono più richieste di alcuni illuminati ma una necessità di tutti.

Durante il convegno verranno illustrate le novità legislative e le soluzioni innovative per raggiungere le performance richieste per gli edifici del futuro. L’edificio ad energia quasi zero non è più così lontano e non potrà prescindere dall’essere altamente prestazionale anche dal punto di vista acustico!

Corso “Simulazione dei ponti termici con THERM e IRIS. Introduzione all’analisi igrotermica con l’uso dei software agli elementi finiti”

30 gennaio 2015, ore 9.00 – Hotel Sheraton Bolzano, Sala Alois Lageder

Una corretta analisi energetica non può prescindere dalla valutazione analitica dei ponti termici: il ricorso ad abachi statici può portare ad errori dell’ordine del 20-50%, mentre con metodi di calcolo agli “elementi finiti” l’errore scende al 5%.

Come indicato dalle norme Uni/Ts 11300 per edifici di nuova costruzione o per analisi di edifici ad alte prestazioni, è necessario (o fortemente suggerito) il calcolo puntuale dei coefficienti di dispersione lineica (ψ) con adeguati strumenti di calcolo. Il corso è pensato come guida introduttiva per imparare a simulare un nodo architettonico e a valutarne il peso sotto il profilo energetico e igrotermico con due software di calcolo avanzati: IRIS (versione a tempo inclusa nel corso) e THERM (software gratuito).

Corso “Migrazione del vapore in regime dinamico. Dal modello stazionario alle valutazioni dinamiche del rischio di muffa e condensa”

31 gennaio 2015, ore 9.00 – Hotel Sheraton Bolzano, Sala Alois Lageder

L’analisi del rischio di condensazione superficiale e interstiziale è obbligatoria per tutti gli interventi sull’involucro di un edificio nuovo o esistente. Per queste verifiche il metodo basato sul diagramma di Glaser descritto dalla norma Uni En Iso 13788 fornisce uno strumento semplificato cautelativo che porta a sovrastimare il fenomeno.

La norma Uni En 15026 invece propone un metodo sofisticato basato su un’analisi dinamica della migrazione del vapore attraverso gli strati di una struttura avvicinandosi al comportamento reale del fenomeno. Il corso si propone come occasione per capire meglio i pregi e le criticità di entrambi gli approcci. Ai partecipanti è fornita una versione a tempo del software WUFI.

Copyright © - Riproduzione riservata
I convegni e i corsi Anit a Klimahouse 2015 Ingegneri.info