Mce 2016, l'ora del bilancio: oltre 155mila visitatori | Ingegneri.info

Mce 2016, l’ora del bilancio: oltre 155mila visitatori

155mila visitatori, di cui il 40% dall'estero: bastano le cifre a confermare il successo della 40esima edizione di Mce 2016 - Mostra Convegno Expocomfort

BP3B9256
image_pdf

Si è conclusa a Milano l’edizione numero 40 di Mce – Mostra Convegno Expocomfort: per chi vi ha preso parte, è bastato entrare nei padiglioni o percorrere il viale principale di FieraMilano per avere un’impressione della centralità dell’evento e della sua forte propensione internazionale. Un successo provato, adesso, dai numeri ufficiali: oltre 2.100 espositori, di cui il 40% esteri per oltre 155mila visitatori da tutto il mondo, con un trend positivo per i flussi dall’estero (+5,5%).

Sono numeri che trovano riscontro negli andamenti di mercato per i vari segmenti che compongono il mondo dell’idrotermosanitario, degli impianti per l’industria e del comfort domestico, molti dei quali presentati in fiera: le previsioni al rialzo per la meccanica italiana, l’exploit delle pompe all’estero e soprattutto gli effetti del mercato impiantistico sul settore delle costruzioni, ben rappresentati in un importante rapporto del Cresme, presentato proprio a Mce 2016.

Tra i molti operatori del settore presenti in fiera, presenze da ogni parte del Mondo, persino dalla Nuova Zelanda, dalla Guyana Francese, dallo Swaziland e dallo Zimbabwe. In questo contesto, è impossibile non rilevare l’incremento a due cifre di operatori europei, nello specifico da Cipro, Islanda, Lettonia, Moldavia, Repubblica Ceca, Serbia, Ucraina. Crescono anche i visitatori – rispetto alla scorsa edizione – da Armenia, Georgia, Iran, Kuwait, Libano, Pakistan. Interessante l’incremento di espositori dal Sud-Est Asiatico, con Indonesia, Malesia e Thailandia, che segue il lancio nello scorso anno di MCE Asia e che, a settembre, tornerà a Singapore per la seconda edizione. Si conferma nel tempo la partecipazione dalle Americhe, con incrementi in particolare da Cile, Colombia, Martinica.

Innovazione, efficienza, integrazione e convergenza di settore e competenze: questa in sintesi la 40° edizione di MCE-Mostra Convegno Expocomfort, in cui l’eccellenza è stata il trait d’union dei quattro giorni di esposizione. Eccellenza che è stata sintetizzata in Oltre la Classe A, una casa interattiva in scala reale in cui sono state installate le migliori soluzioni in materia di efficienza energetica, comfort e sostenibilità, per capire e toccare con mano come funzionerà la casa del futuro: un nuovo modo di concepire l’edificio come nodo intelligente di connessione al quartiere e alla città, intesa come Smart City.

Particolarmente positivo anche il bilancio del Forum Sacert 2016, l’evento realizzato da Sacert con Logical Soft e Wolters Kluwer Italia: un vero e proprio laboratorio ad accesso libero in cui si sono alternati gli esperti del Politecnico di Milano per formare progettisti e operatori del settore ai nuovi temi dell’efficienza energetica: nuovo Ape, contabilizzazione del calore, progetto energetico degli edifici, Nzeb e molto altro (visita lo speciale Mce 2016 per tutti gli approfondimenti tematici).

“Il risultato dell’edizione 2016 ci rende particolarmente orgogliosi del lavoro svolto al servizio del mercato, reso possibile anche grazie alla stretta collaborazione con le principali Associazioni di categoria tra le quali Aicarr, Angaisa, Anima, Assistal – ha dichiarato Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia – Il nostro impegno prosegue per essere ancora e sempre di più uno strumento strategico per lo sviluppo del business del settore, che rappresenta un’eccellenza italiana e un elemento di traino per l’economia del Paese.”

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Mce 2016, l’ora del bilancio: oltre 155mila visitatori Ingegneri.info