Smart city e sharing society a Milano: la premiazione di Envisioning 2017 | Ingegneri.info

Smart city e sharing society a Milano: la premiazione di Envisioning 2017

Il 20 giugno la premiazione dei vincitori di Envisioning 2017 al Politecnico di Milano. Durante l’evento pubblico, le smart solutions saranno protagoniste di una mostra dei lavori del concorso e del workshop internazionale Mobiance 3

percezione_tesi_2
image_pdf

Il cerchio del contest internazionale Envisioning, almeno per il 2017, si chiude. I vincitori di questa prima edizione infatti saranno premiati durante un evento pubblico che si terrà al Politecnico di Milano il prossimo martedì 20 giugno. L’immagine del cerchio non è casuale se si pensa ai numerosi progetti che ruotano attorno a Envisioning 2017 e al più ampio contesto europeo in cui il concorso è inserito, quello cioè di Sharing Cities. Il prossimo 20 giugno sarà l’occasione di esporre anche i lavori prodotti in seno al workshop internazionale Mobiance 3, realizzato in collaborazione con CRENAU lab (Centre de Recherche Nantais Architectures Urbanités), che ha curato le prime 2 edizioni. La mostra avrà luogo nell’atrio della Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni (AUIC) del Politecnico di Milano e durerà fino al 23 giugno.

Envisioning 2017 è il concorso internazionale rivolto a studenti, neolaureati e professionisti, promosso dal Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani Laboratorio di Simulazione Urbana ‘Fausto Curti’ (labsimurb), da CADACADEMY con Lumion 3D e Graphisoft. Obiettivo di Envisioniong è quello di “rendere visibile l’invisibile”, immaginando e producendo scenari possibili per la città del futuro, attraverso ad esempio l’installazione di soluzioni smart per la mobilità condivisa delle persone (sharing mobility), per l’illuminazione pubblica o per i parcheggi. Le smart technologies, le soluzioni efficienti dal punto di vista energetico e il vivere la città o una determinata area di essa secondo l’ottica “sharing” sono i temi protagonisti del contest.

Ai partecipanti si chiedeva di produrre immagini panoramiche sferiche degli scenari proposti, utilizzando nuovi strumenti di design e pianificazione, come il software di rendering 3D Lumion e ArchiCAD. Durante l’evento di martedì 20, le simulazioni dei progetti selezionati verranno mostrate con visori immersivi VR.

Al centro dei progetti l’area milanese circostante la Fondazione Prada, protagonista della riqualificazione urbana di quella porzione di città. In particolare i progetti riguarderanno lo spazio aperto e la porzione di strada che fronteggia lo Smart City Lab (che sarà realizzato a Milano, in via Ripamonti 88, nel 2018), dove il Comune aprirà un incubatore di imprese per sostenere le start-up che lavorano su progetti di smart city.

I progetti che hanno passato la selezione saranno esaminati dalla giuria internazionale, che decreterà i primi tre classificati. Il primo classificato riceverà in premio una licenza Full di ARCHICAD® 20 e una licenza Standard di Lumion®, per un montepremi totale corrispondente a € 6.289,00.

I primi tre classificati saranno premiati con tre abbonamenti annuali ai punti di ricarica per i veicoli elettrici (forniti da NHP) che saranno realizzati nell’ambito del progetto europeo Sharing Cities. Tutti i progetti ammessi alla seconda fase di valutazione saranno protagonisti della mostra allestita presso l’atrio della Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni (AUIC) del Politecnico di Milano dal 20 al 23 giugno 2017.

Nuovi strumenti di pianificazione urbana: la simulazione

La simulazione urbana è un tema centrale di Envisioning 2017, che è strettamente connesso con il programma di Simulazione Architettonica e Urbana del corso di studi della Scuola Architettonica Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano e con le attività di ricerca condotte dal Laboratorio di Simulazione Urbana “Fausto Curti”.

Sia la Scuola di Architettura Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano sia il Laboratorio Fausto Curti hanno partecipato al workshop e seminario internazionale Mobiance 3, il cui obiettivo è stato quello di studiare la relazione che intercorre tra il paradigma della sharing society, le nuove tecnologie e come queste stanno cambiando il modo in cui progettiamo le città e interagiamo con esse. Mobiance si è rivelato un’opportunità per esplorare nuove idee, provenienti da più parti, e per visualizzare i futuri scenari urbani per facilitare lo sviluppo delle sharing society nelle città.

Alla luce di tutto questo, è evidente come Envisioning 2017 e Mobiance 3 viaggino su binari paralleli. Il contest e il workshop, per quanto indipendenti l’uno dall’altro, si rifanno a un modo nuovo di concepire la pianificazione urbana, che si affida a strumenti tecnologici che puntano all’esperienza multisensoriale e alla simulazione. Entrambi hanno uno slancio verso il futuro e puntano a renderlo quasi tangibile.

Copyright © - Riproduzione riservata
Smart city e sharing society a Milano: la premiazione di Envisioning 2017 Ingegneri.info