Smart e sharing city: il Contest Envisioning 2017 invita a immaginare la città intelligente | Ingegneri.info

Smart e sharing city: il Contest Envisioning 2017 invita a immaginare la città intelligente

Manca poco all’apertura del contest internazionale Envisioning 2017. Promosso dal Politecnico di Milano nell’ambito del progetto europeo Sharing Cities, ha l’obiettivo di dare un volto alle città intelligenti e in condivisione

Sharing_cities_4
image_pdf

Mancano pochi giorni all’apertura del Contest Envisioning 2017, concorso internazionale rivolto a studenti, neolaureati e professionisti, promosso dal Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani Laboratorio di Simulazione Urbana ‘Fausto Curti’ (labsimurb), da CADACADEMY con Lumion 3d e Graphisoft. Envisioning 2017 si svolge nell’ambito del progetto europeo denominato “Sharing Cities” (H2020 project, Grant Agreement n.691885), progetto in essere che risponde alle sfide che l’Europa sta affrontando sul tema della sharing society.

Quale sarà il volto delle città intelligenti (smart) e in condivisione (sharing)? In che modo questi sviluppi influenzeranno il modo in cui viviamo le città? 

Questi i temi su cui il Contest Envisioning 2017 invita a riflettere, con l’obiettivo di immaginare e produrre scenari possibili per la città del futuro. Al centro dei progetti dei partecipanti al concorso vi è Milano, nello specifico l’area circostante la Fondazione Prada, protagonista della riqualificazione urbana di quella porzione di città.

In particolare i progetti riguarderanno lo spazio aperto e la porzione di strada che fronteggia lo Smart City Lab (che sarà realizzato a Milano, in via Ripamonti 88, nel 2018), dove il Comune aprirà un incubatore di imprese per sostenere le start-up che lavorano su progetti di smart city.

Sharing_cities_measures

Sharing Cities: qualche cenno sul progetto

Nell’ambito del progetto europeo Sharing Cities, Horizon 2020 sono state finanziate una serie di soluzioni da installare in tre tra le maggiori città europee, (specificatamente Londra, Lisbona e Milano): queste soluzioni riguardano principalmente le biciclette e veicoli elettrici per la mobilità   condivisa delle persone ma anche della logistica, pali dell’illuminazione pubblica ‘intelligenti’, sensoristica per parcheggi smart e soluzioni di efficienza energetica per gli edifici privati e pubblici, anche attraverso sensoristica dedicata.

L’installazione di soluzioni intelligenti (smart) diffuse sul territorio urbano non è sufficiente, se non accompagnata da un processo di inclusione degli abitanti e da una adeguata  implementazione di servizi per la comunità. La correlazione tra una forte infrastrutturazione tecnologica della città intelligente e le risposte delle persone, anche in termini di comportamento, a nuovi e rinnovati servizi urbani necessita di un processo di pianificazione urbana strategica di tipo olistico.

Per maggiori informazioni, consulta il sito dedicato al contest.

Programma di Envisioning 2017

27 Febbraio – Presentazione del contest presso il Politecnico di Milano

28 Febbraio – Apertura iscrizioni del Bando di Concorso

31 Marzo – Termine invio richieste di chiarimento (FAQ)

24 Maggio – Scadenza della consegna degli elaborati di progetto

30 Maggio – Comunicazione dei progetti selezionati (max 30 progetti)

12 Giugno – Consegna del materiale definitivo dei progetti selezionati

20 Giugno – Evento pubblico di premiazione presso il Politecnico di Milano con giuria internazionale

Copyright © - Riproduzione riservata
Smart e sharing city: il Contest Envisioning 2017 invita a immaginare la città intelligente Ingegneri.info