Al via la fatturazione elettronica per la pubblica amministrazione | Ingegneri.info

Al via la fatturazione elettronica per la pubblica amministrazione

wpid-23371_ei.jpg
image_pdf

Si applica da oggi, 6 giugno 2014, per ministeri, agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza e di assistenza sociale l’obbligo di fatturazione elettronica, relativo alle cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate dalle imprese. Obiettivo, la semplificazione della procedura amministrativa nel rapporto tra pubblica amministrazione e fornitori, in un’ottica di trasparenza, monitoraggio e rendicontazione della spesa pubblica.

L’obbligo decorrerà dal 2015 per tutte le altre amministrazioni centrali e per le amministrazioni locali. Le modalità attuative del regime di fatturazione elettronica, introdotto dalla Finanziaria 2008, sono state stabilite con il decreto ministeriale 3 aprile 2013 n.55.

La ricezione, il controllo e l’inoltro delle fatture alle pa avviene attraverso il Sistema di interscambio (Sdi) che funge da “snodo” tra gli attori interessati dal processo di fatturazione elettronica. Per garantire il corretto recapito delle fatture è necessario che le amministrazioni identifichino gli uffici attraverso l’Indice delle pubbliche amministrazioni (Ipa) per l’assegnazione del codice identificativo univoco necessario in fase di trasmissione e ricezione della fattura.

Il dipartimento delle Finanze e il dipartimento della Funzione Pubblica hanno predisposto, con circolare del 31 marzo 2014, le istruzioni per l’avvio del nuovo regime di fatturazione elettronica.

Scarica la circolare con le istruzioni

Copyright © - Riproduzione riservata
Al via la fatturazione elettronica per la pubblica amministrazione Ingegneri.info