Certificato di regolarità fiscale e rimborsi: le novità della Manovrina | Ingegneri.info

Certificato di regolarità fiscale e rimborsi: le novità della Manovrina

La Manovrina ha introdotto una norma che consente il rilascio dei certificati di regolarità fiscale, inclusi quelli ai fini della partecipazione alle gare di appalto, nonché i rimborsi di imposte e tasse. Il focus del commercialista

rimborsi
image_pdf

A seguito della conversione in Legge del D.L. n. 50/2017 (Legge n. 96/2017) è stata introdotta, nel sistema nazionale, una norma che consente il rilascio dei certificati di regolarità fiscale, inclusi quelli ai fini della partecipazione alle gare di appalto, nonché i rimborsi di imposte e tasse, anche con riferimento alle società che hanno fatto richiesta di ammissione alla procedura di rottamazione delle cartelle di Equitalia.

Vediamo insieme nel dettaglio di cosa si tratta.

Rilascio dei certificati di regolarità fiscale La disposizione normativa prevede che i certificati di regolarità fiscale sono rilasciati a seguito della presentazione da parte del debitore ad Equitalia dell’istanza al fine di poter accedere alla procedura di rottamazione delle cartelle.
Finalità La nuova disposizione ha come finalità la riduzione della tempistica di attesa, da parte dei contribuenti interessati alla rottamazione delle cartelle, per il rilascio del certificato di regolarità fiscale. Infatti, in tal caso non si dovrà attendere il perfezionamento della procedura di rottamazione delle cartelle.
Esclusioni La regolarità fiscale viene meno dalla data di esclusione dalla procedura di rottamazione, anche a seguito del mancato, insufficiente o tardivo versamento dell’unica rata ovvero di una di quelle in cui è stato dilazionato il pagamento delle somme dovute ai fini della citata rottamazione.
Rimborsi di imposte e tasse Quanto precedentemente descritto torna applicabile anche con riferimento all’ottenimento di rimborsi di imposte e tasse. Conseguentemente tali rimborsi saranno erogati, sempre che vi siano i presupposti, anche ai contribuenti che hanno inviato l’istanza di ammissione alla procedura di rottamazione delle cartelle. Inoltre, è stata prevista la sospensione dei citati rimborsi a seguito del mancato, insufficiente o tardivo versamento dell’unica rata ovvero di una di quelle in cui è stato dilazionato il pagamento delle somme dovute ai fini della citata rottamazione.

Leggi anche: Addizionale Irpef, una stangata: prelievo fiscale cresciuto del 58% in 10 anni

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Certificato di regolarità fiscale e rimborsi: le novità della Manovrina Ingegneri.info