Fattura elettronica, il nuovo modello di delega e revoca | Ingegneri.info

Fattura elettronica, il nuovo modello di delega e revoca

Conferire o revocare la deroga agli intermediari di servizi: dall'Agenzia delle Entrate i chiarimenti per la presentazione del documento e le sanzioni per le irregolarità

fattura elettronica
image_pdf

Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento del 5 novembre 2018, Prot. n. 291241 ha approvato il nuovo modello, con le relative istruzioni, da utilizzare per il conferimento ovvero revoca della delega agli intermediari dei servizi di fatturazione elettronica. Si evidenzia, comunque, che a decorrere dal 5 novembre 2018 al 4 gennaio 2019 è comunque possibile utilizzare il modello di delega/revoca approvato con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 13 giugno 2018.

Le modalità di utilizzo

Gli intermediari possono presentare le deleghe, a loro conferite, all’Agenzia delle Entrate secondo tre distinte modalità:

  • in via ‘massiva’ a decorrere dal 5 novembre 2018, trasmettendo un file telematico prodotto in base alle specifiche tecniche individuate dal citato Provvedimento del 5 novembre 2018, all’interno del quale andranno riportate tutte le deleghe ricevute (sul punto si fa presente che l’Agenzia delle Entrate in data 7 novembre 2018 ha messo a disposizione sul proprio sito web l’applicazione gratuita denominata DFE18);
  • caricando nel sistema, singolarmente, ogni delega, tramite una modalità web che sarà attivata a decorrere dal 30 novembre 2018;
  • inviando le deleghe acquisite via PEC, scannerizzate e corredate dai documenti dei contribuenti deleganti.

Rimane comunque la possibilità che:

  • la delega possa essere conferita/revocata anche direttamente dal contribuente delegante mediante le specifiche funzionalità rese disponibili nella sua area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate;
  • il modello di delega possa essere presentato dal delegante o dal soggetto cui è stata conferita apposita procura speciale compilando la specifica Sezione del modulo stesso, presso un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate.

Ambiti di allerta sulla fatturazione elettronica

Bisogna prestare attenzione ad alcuni temi: con il citato Provvedimento è stato anche approvato un modulo separato per il conferimento della delega all’utilizzo del Cassetto fiscale delegato. In tal caso la delega può essere conferita per una durata di 4 anni salvo revoca, ad un massimo di 2 soggetti che necessariamente devono rientrare tra gli intermediari abilitati.

Inoltre i modelli di delega devono, poi, essere conservati ad opera degli intermediari, inoltre, gli stessi devono essere numerati ed annotati giornalmente in un apposito registro cronologico con indicazione delle seguenti informazioni:

  • numero progressivo e data della delega/revoca;
  • codice fiscale e dati anagrafici del contribuente delegante;
  • estremi del documento di identità del sottoscrittore della delega.

Il Provvedimento direttoriale del 5 novembre 2018, al punto 7.3, ha precisato che l’Agenzia delle Entrate effettuerà controlli sui moduli acquisiti anche presso le sedi degli intermediari. Qualora fossero riscontrate irregolarità nella gestione delle deleghe/revoche la stessa procederà, tra l’altro, alla revoca di cui all’art. 8, comma 1, primo periodo, del Decreto dirigenziale 31 luglio 1998. Ferme restando la responsabilità civile e l’applicazione delle eventuali sanzioni penali.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Fattura elettronica, il nuovo modello di delega e revoca Ingegneri.info