Imposta di bollo sulle fatture elettroniche: nuove modalita' | Ingegneri.info

Imposta di bollo sulle fatture elettroniche: nuove modalita’

wpid-24083_marcadabollo.jpg
image_pdf

Il decreto ministeriale del 17 giugno 2014 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 146 del 26 giugno 2014, entrato in vigore dal 27 giugno 2014, ha sostituito il dm 23 gennaio 2004, che resta applicabile in relazione ai documenti già conservati alla data del 27 giugno 2014.

Con il citato decreto è stato stabilito, diversamente da quanto accadeva fino al 26 giugno 2014, che l’imposta di bollo sui documenti informatici fiscalmente rilevanti (in relazione alle fatture, ai registri e agli altri atti emessi o utilizzati nell’anno) dovrà essere corrisposta con il modello F24 (quindi, non più mediante modello F23), esclusivamente con modalità telematica.

Inoltre, per le fatture, gli atti e i documenti e registri emessi o utilizzati durante l’anno, il pagamento dovrà effettuarsi in unica soluzione entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio.

NB: non sono, quindi, più previste comunicazioni preventive e consuntive.

NB: si ricorda che con riferimento ai registri, l’imposta di bollo è dovuta ogni 2.500 registrazioni o loro frazioni.

Alternatività Iva e imposta di bollo

Si ricorda che sono esenti dall’imposta di bollo le fatture e gli altri documenti riguardanti il pagamento di corrispettivi di operazioni assoggettate a Iva.

Da ricordare: per i documenti in cui non risulta evidenziata l’Iva l’esenzione è applicabile a condizione che gli stessi contengano l’indicazione che trattasi di documenti emessi in relazione al pagamento di corrispettivi di operazioni assoggettate a Iva.

Il principio di alternatività Iva/bollo, in concreto, comporta che siano esenti dall’imposta di bollo in modo assoluto:

  fatture, note, note credito e debito, conti e simili documenti che recano addebitamenti o accreditamenti riguardanti operazioni soggette a Iva;

  fatture riguardanti operazioni non imponibili relative ad esportazioni di merci (esportazioni dirette e triangolari) ed a cessioni intracomunitarie di beni.

Invece, in linea generale, sono soggette all’imposta di bollo, (art. 13 della tariffa – parte prima – allegata al Dpr n. 642/1972), le fatture e i documenti di importo complessivo superiore ad euro 77,47 riguardanti operazioni:

  fuori campo Iva per mancanza del presupposto soggettivo o oggettivo (artt. 2, 3, 4 e 5, D.P.R. 633/1972), territoriale (artt. da 7 a 7-septies, D.P.R. 633/1972);

  escluse da Iva (per meglio dire i riaddebiti in nome e per conto della controparte, interessi di mora; penalità per inadempimenti, ecc. di cui all’art. 15, D.P.R. 633/1972);

  esenti da Iva (art. 10, D.P.R. 633/1972);

  non imponibili perché effettuate in relazione ad operazioni assimilate alle esportazioni, servizi internazionali e connessi agli scambi internazionali, cessioni ad esportatori abituali (esportazioni indirette, art. 8, lett. c), D.P.R. 633/1972).

L’autore


Stefano Setti

Dottore commercialista in Milano, Stefano Setti ha svolto attività di consulenza fiscale in materia di imposte indirette per studi di primaria importanza, sia nazionali che internazionali. Attualmente svolge funzioni di assistenza e rappresentanza in materia tributaria per svariate società, nonché per professionisti che operano nel settore edile. Ha curato, tra l’altro, il volume “Appalti pubblici. Edilizia. Professionisti. Imprese” e le voci relative alla fiscalità nel “Codice Tecnico Edilizia e Urbanistica”, entrambi per Utet Scienze Tecniche, ed è autore, insieme ad Alessandro Tomasi, del volume “Edilizia e immobili”, edito da Ipsoa Indicitalia. Nel 2012, per quest’ultimo editore, ha curato una serie di e-book, tra i quali: “Imu: come calcolare e versare il saldo 2012″,”Ristrutturazioni, manutenzione e risparmio energetico. Come e quando applicare le nuove agevolazioni”, “Le detrazioni fiscali per la casa 2012” e “Il Regime dei minimi 2012”.

Riferimenti Editoriali


TeknoSolution

Strumenti integrati per le professioni tecniche

TeknoSolution è la nuova banca dati realizzata per rappresentare la soluzione alle problematiche legate allo svolgimento delle professioni tecniche. Il prodotto si rivolge ai professionisti tecnici (ingegneri, architetti, geometri, periti, studi tecnici associati, studi di consulenza, grandi aziende del settore edile) collegati al mondo degli immobili (da costruire, costruiti e inseriti nell’ambiente) e si propone di fornire un sistema di ricerca integrato di contenuti a carattere tecnico-normativo, di orientamento pratico-operativo, in materia di edilizia, urbanistica, appalti, ambiente, antincendio e sicurezza nei cantieri.

Autore:   •   Editore: Wolters Kluwer Italia   •   Anno:

Vai all’approfondimento tematico

Copyright © - Riproduzione riservata
Imposta di bollo sulle fatture elettroniche: nuove modalita’ Ingegneri.info