La plurima omessa fatturazione del professionista | Ingegneri.info

La plurima omessa fatturazione del professionista

wpid-15153_plurimaomessafatturazionedelprofessionista.jpg
image_pdf

L’art. 2, comma 5 del D.L. n. 138 del 13 agosto 2011 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 188 del 13 agosto 2011) ha aggiunto all’art. 12 del D.Lgs. n. 471/1997, concernente le sanzioni accessorie per le violazioni in materia di imposte dirette ed IVA, i nuovi commi 2-sexies e 2-septies.

Più precisamente il nuovo comma 2-sexies dell’art. 12 del D.Lgs. n. 471/1997, stabilisce che nel caso in cui siano state contestate a carico di soggetti iscritti in albi o ordini professionali, nel corso di un quinquennio, quattro distinte violazioni dell’obbligo di emettere il documento certificativo dei corrispettivi, compiute in giorni diversi, è disposta in ogni caso la sanzione accessoria della sospensione dell’iscrizione all’albo o all’ordine per un periodo da tre giorni ad un mese. In caso di recidiva, la sospensione è disposta per un periodo da quindici giorni a sei mesi. Il provvedimento di sospensione è disposto dall’Agenzia delle Entrate territorialmente competente per il contribuente ed, in deroga all’art. 19, comma 7 del D.Lgs. n. 472/1997, è immediatamente esecutivo. Gli atti vengono comunicati sia all’Albo sia all’iscritto per la relativa sospensione.

Attenzione: così come disposto dal nuovo comma 2-septies dell’art. 12 del D.Lgs. n. 471/1997, nel caso in cui le violazioni siano state commesse nell’esercizio in forma associata di attività professionali, la sanzione accessoria sarà disposta nei confronti di tutti gli associati.

Attenzione: la sanzione accessoria in esame dovrebbe trovare applicazione unicamente per le violazioni (omessa fatturazione) successive al 13 agosto 2011. Conseguentemente nel caso in cui l’Amministrazione finanziaria dovesse sottoporre a controllo un professionista e rilevare la mancata emissione di quattro fatture di cui anche solo una antecedente al 13 agosto 2011 la sospensione non dovrebbe scattare. Sulla base di ciò sembra ragionevole ritenere che per l’applicazione concreta delle nuove disposizioni occorrerà attendere un po’ di tempo.

Attenzione: la nuova sanzione accessoria può avere per determinati professionisti gravi riflessi per la continuazione della propria attività. Infatti, la sospensione anche di qualche giorno potrebbe comportare dei grossi problemi alle attività svolte dal professionista in qualità di perito ovvero ausiliario del giudice quale curatore fallimentare, ecc. o ancora alle attività svolte in qualità di revisore dei conti o componente di collegi sindacali. Sul punto si ricorda, infatti, che i Provvedimenti di sospensione, anche se di breve durata, comportano la decadenza del professionista da tali funzioni e incarichi con evidenti danni per lo stesso sotto il profilo economico.

Attenzione: si ricorda che l’art. 1, comma 269 della L. n. 244 del 24 dicembre 2007 (Finanziaria 2008), in vigore dal 1° gennaio 2008, è da ultimo intervenuto sul sistema sanzionatorio riguardante le violazioni in materia di omessa emissione dello scontrino fiscale o ricevuta fiscale modificando alcuni presupposti per l’applicazione delle sanzioni accessorie. Più precisamente, è stato portato a quattro il numero delle violazioni dell’obbligo di emettere la ricevuta o scontrino fiscale per fare scattare tali sanzioni ed è stato previsto che la constatazione di dette violazioni debba avvenire in giorni diversi. In sostanza, quindi, la normativa attualmente in vigore dal 1° gennaio 2008, fatto salvo il principio del “favor rei”, prevede che, qualora siano state constatate nei confronti di un contribuente, nel corso di un quinquennio, quattro distinte violazioni dell’obbligo di emettere la ricevuta o lo scontrino fiscale compiute in giorni diversi, è disposta la sospensione della licenza o dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività, ovvero dell’esercizio dell’attività (in caso di attività non soggetta a licenze o autorizzazioni) per un periodo da tre giorni ad un mese. Di fatto si nota che i presupposti della sanzione accessoria per l’omessa emissione di scontrini/ricevute fiscali sono i medesimi previsti dalla nuova sanzione accessoria per i professionisti.

Copyright © - Riproduzione riservata
La plurima omessa fatturazione del professionista Ingegneri.info