Legge di Stabilita' 2014 e bonus su ristrutturazioni ed efficienza | Ingegneri.info

Legge di Stabilita’ 2014 e bonus su ristrutturazioni ed efficienza

wpid-21183_bonus.jpg
image_pdf

La Legge di Stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013, n. 147) ha prorogato anche per tutto il 2014 i bonus fiscali previsti per la riqualificazione energetica degli edifici nonché per le ristrutturazioni edilizie. È stato confermato anche per il 2014 il bonus per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A , nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione, da ripartire tra gli aventi diritto in 10 quote annuali di pari importo, spetta nella misura del 50 per cento delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro. Il Milleproroghe, ha previsto, inoltre, che la detrazione fiscale riconosciuta per l’acquisto di mobili (prorogata dalla Legge di Stabilità 2014) permane anche se il relativo importo supera il valore della ristrutturazione.

Bonus efficienza energetica

Così come stabilito dalla Legge di Stabilità 2014 i bonus fiscali (ovvero detrazioni) per gli interventi di efficienza energetica di cui all’art. 1, comma 48 della L. 13 dicembre 2010, n. 220, si applicano nelle seguenti misure:

Risulta opportuno precisare che tali bonus tornano applicabili anche con riferimento alle spese sostenute per interventi relativi a parti comuni degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, nelle seguenti misure:

Bonus ristrutturazioni e arredi

Con riferimento alle spese documentate, relative agli interventi indicati dall’art. 16-bis, 1° comma del TUIR, spetta una detrazione fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 96.000 Euro per unità immobiliare. La detrazione è fissata nelle seguenti misure:

Invece, per quanto attiene alle spese sostenute per gli interventi di cui all’art. 16-bis, 1° comma lett. I) del TUIR, le cui procedure autorizzatorie sono attivate dopo il 1° gennaio 2014, su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2) di cui all’Ordinanza 20 marzo 2003, n. 3274, riferite a costruzioni adibite ad abitazione principale o ad attività produttive, spetta, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non  superiore a 96.000 Euro per unità immobiliare, una detrazione nelle seguenti misure:

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Legge di Stabilita’ 2014 e bonus su ristrutturazioni ed efficienza Ingegneri.info