Prima rata Imu, istruzioni per il calcolo | Ingegneri.info

Prima rata Imu, istruzioni per il calcolo

wpid-23414_.jpg
image_pdf

In prima battuta si ricorda che dal 1° gennaio 2014 l’Imu non è dovuta per l’abitazione principale e relative pertinenze. Rimangono soggette all’Imu, oltre alle abitazioni principali, i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (comprese le pertinenze), per meglio dire le abitazioni signorili, le ville, i castelli e gli immobili di pregio (in tal caso tornerà applicabile la detrazione di euro 200).

La formula per il calcolo dell’Imu, anche per il 2014 è la seguente:

Valore dell’immobile (base imponibile) x quota di possesso x mesi di possesso x aliquota

NB: per il calcolo dell’acconto Imu 2014 si dovrà prendere a riferimento la formula sopra riportata dividendo l’importo a metà. Tenendo presente quanto segue:

NB: risulta comunque possibile versare l’Imu in un’unica soluzione entro il prossimo 16 giugno 2014 applicando le aliquote e detrazioni Imu se deliberate dal Comune sempre entro il 16 giugno 2014. Tale versamento non può tuttavia considerarsi definitivo in considerazione del fatto che il Comune può deliberare variazioni Imu per l’anno in corso fino ad ottobre.

NB: l’ammontare minimo da versare o da rimborsare è stabilito nel Regolamento comunale; in mancanza l’importo minimo non può essere inferiore a 12 euro, considerando l’ammontare dell’imposta complessivamente dovuta nell’anno.

NB: il versamento dell’Imu è effettuato dagli enti non commerciali, esclusivamente con il Mod. F24, in tre rate di cui le prime due, di importo pari ciascuna al 50% dell’imposta complessivamente corrisposta per l’anno precedente, devono essere versate nei termini previsti per la prima e seconda rata (16 giugno e 16 dicembre) e l’ultima, a conguaglio dell’imposta complessivamente dovuta, deve essere versata entro il 16 giugno dell’anno successivo a quello cui si riferisce il versamento.

L’autore


Stefano Setti

Dottore commercialista in Milano, Stefano Setti ha svolto attività di consulenza fiscale in materia di imposte indirette per studi di primaria importanza, sia nazionali che internazionali. Attualmente svolge funzioni di assistenza e rappresentanza in materia tributaria per svariate società, nonché per professionisti che operano nel settore edile. Ha curato, tra l’altro, il volume “Appalti pubblici. Edilizia. Professionisti. Imprese” e le voci relative alla fiscalità nel “Codice Tecnico Edilizia e Urbanistica”, entrambi per Utet Scienze Tecniche, ed è autore, insieme ad Alessandro Tomasi, del volume “Edilizia e immobili”, edito da Ipsoa Indicitalia. Nel 2012, per quest’ultimo editore, ha curato una serie di e-book, tra i quali: “Imu: come calcolare e versare il saldo 2012″,”Ristrutturazioni, manutenzione e risparmio energetico. Come e quando applicare le nuove agevolazioni”, “Le detrazioni fiscali per la casa 2012” e “Il Regime dei minimi 2012”.

Riferimenti Editoriali


TeknoSolution

Soluzioni integrate per le professioni tecniche

TeknoSolution è la nuova banca dati realizzata per rappresentare la soluzione alle problematiche legate allo svolgimento delle professioni tecniche. Il prodotto si rivolge ai professionisti tecnici (ingegneri, architetti, geometri, periti, studi tecnici associati, studi di consulenza, grandi aziende del settore edile) collegati al mondo degli immobili (da costruire, costruiti e inseriti nell’ambiente) e si propone di fornire un sistema di ricerca integrato di contenuti a carattere tecnico-normativo, di orientamento pratico-operativo, in materia di edilizia, urbanistica, appalti, ambiente, antincendio e sicurezza nei cantieri.

Autore:   •   Editore: Wolters Kluwer Italia   •   Anno:

Vai all’approfondimento tematico

Copyright © - Riproduzione riservata
Prima rata Imu, istruzioni per il calcolo Ingegneri.info