Regime fiscale agevolato per le nuove iniziative produttive | Ingegneri.info

Regime fiscale agevolato per le nuove iniziative produttive

wpid-14771_Regimefiscaleagevolatoperlenuoveiniziativeproduttive.jpg
image_pdf

A decorrere dal periodo d’imposta 2001, a opera dell’art. 13, l. 23 dicembre 2000, n. 388 è stato introdotto nel sistema fiscale italiano il regime agevolato per le nuove iniziative di lavoro autonomo, che consente di ottenere, per tutto il periodo di adozione, una serie di vantaggi e semplificazioni di natura contabile e fiscale.

N.B. Al fine di optare in favore di tale regime agevolato, in sede di inizio attività, il soggetto nel modello AA9/11, Quadro B), deve barrare la lettera A. Si tenga presente che scegliendo tale regime il soggetto non è tenuto ad indicare, all’interno del quadro relativo all’attività esercitata presente nel medesimo modello AA9/11, il volume d’affari presunto.

Determinazione del reddito del professionista che “opta” per tale regime

Il vero vantaggio fiscale previsto per tale regime è il venir meno della tassazione Irpef (calcolata su scaglioni di reddito) nonché delle relative addizionali regionali e comunali.

Per tale regime la tassazione avviene mediante l’applicazione di un’imposta sostitutiva proporzionale del 10%, per la quale non sono dovuti acconti d’imposta, applicata sul reddito netto (differenza tra i compensi percepiti nell’anno d’imposta e le spese inerenti l’attività svolta, documentate, sostenute nel medesimo anno d’imposta – principio di cassa)

N.B. I redditi percepiti in tale regime non sono soggetti a ritenuta d’acconto, al riguardo il soggetto deve darne opportuna comunicazione al cliente.

Scarica l’esempio di fattura

Il tutoraggio dell’Agenzia delle Entrate

Nel caso in cui la persona fisica, una volta “optato” per tale regime, voglia provvedere personalmente alla propria contabilità e ai propri adempimenti fiscali, la stessa può anche avvalersi dell’aiuto (l’assistenza fiscale nell’adempimento degli obblighi tributari) prestato dall’Agenzia delle Entrate (c.d. tutoraggio). Per usufruire del servizio di tutoraggio occorre farne richiesta ad un ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate attraverso l’apposito modello, allegato al provvedimento del 14 marzo 2001 del direttore dell’Agenzia delle Entrate

N.B. Tale regime agevolato, che può essere utilizzato per un periodo massimo di 3 anni ovvero quello di adozione e i due successivi, è rivolto unicamente alle persone fisiche che decidono di intraprendere un’attività artistica o professionale o di impresa e che rispettino alcune condizioni, e più precisamente:

·          il contribuente non deve aver esercitato negli ultimi tre anni attività artistica o professionale ovvero d’impresa, anche in forma associata o familiare;

·          l’attività da esercitare non deve costituire, in nessun modo, mera prosecuzione di altra attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo. Unica eccezione esclusa riguarda il caso in cui l’attività precedentemente svolta consista nel periodo di pratica obbligatoria ai fini dell’esercizio di arti o professioni;

·          il soggetto non deve realizzare un ammontare di compensi superiore a 30.987,41 euro.

N.B. Il regime in esame viene meno, con conseguente tassazione ordinaria sia ai fini Irpef (quindi, senza poter beneficiare del vantaggio fiscale previsto dall’imposta sostitutiva) sia ai fini IVA, nei casi in cui i limiti dei compensi previsti venivano superati e più precisamente in tre casi. Innanzitutto, a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello nel quale i compensi conseguiti superano l’importo di 30.987,41 euro, ma non oltre il 50% (quindi fino a un ammontare pari a 46.481,12 euro). Va da sé che il superamento dei valori massimi entro limiti contenuti consente di mantenere il godimento dell’agevolazione per l’anno in cui si è verificato.

In secondo luogo, a decorrere dallo stesso periodo d’imposta in cui si verifica il superamento dei limiti, nel caso in cui, invece, i compensi superino del 50% detti limiti. Infine, per espressa “opzione” da parte del contribuente.

Copyright © - Riproduzione riservata
Regime fiscale agevolato per le nuove iniziative produttive Ingegneri.info