Città eoliche in Norvegia, per sfruttare la conformazione del territorio | Ingegneri.info

Città eoliche in Norvegia, per sfruttare la conformazione del territorio

wpid-4443_homeing.jpg
image_pdf

Dall’idea di coniugare sostenibilità e turismo, lo studio internazionale di architettura portoghese On Office, tra i cui fondatori c’è anche l’italiano Francesco Moncada, ha “immaginato” Turbine city, una città eolica che sorgerà nel paese scandinavo. L’avveniristico progetto di 31.500 metri quadrati prevede un museo, un hotel e una spa, il tutto situato all’interno di una gigantesca torre eolica che produrrà 392 MW.

La Norvegia, grazie alla particolare conformazione delle sue coste, dei fondali e delle condizioni del vento, è sicuramente la nazione più avanzata in fatto di approvvigionamento energetico da tecnologia eolica off shore.

Il progetto città-turbine in particolare si svilupperà lungo le coste, molto lunghe e ventose, di Stavanger – in cui attualmente è situato il più grande polo petrolifero norvegese – e sarà composto da 49 aerogeneratori da 8 MW ciascuno, per una potenza complessiva di 392 MW. 

Le grandi torri eoliche  oltre ad alloggiare turbine eoliche alla loro sommità e produrre energia, ospiteranno al loro interno anche alberghi, teatri, musei. Le città turbine saranno raggiungibili via mare, ma saranno anche collegate tra loro e con la terraferma in modo da formare un suggestivo arcipelago tecnologico.{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Città eoliche in Norvegia, per sfruttare la conformazione del territorio Ingegneri.info