Elettricita' per utenze isolate: a Pisa nasce il progetto Tob | Ingegneri.info

Elettricita’ per utenze isolate: a Pisa nasce il progetto Tob

wpid-11496_pisatobenel.jpg
image_pdf

È stata avviata a Pisa la prima sperimentazione mondiale di Tob, un sistema di generazione elettrica per utenze isolate, che si propone come metodo innovativo e a basso costo per la generazione di energia elettrica in aree isolate del mondo.

L’acronimo Tob sta per Triangle-based Omni-purpose Building, e consiste in un gazebo di legno coperto di pannelli fotovoltaici e dotato di un accumulatore. Grazie a una struttura flessibile, di facile montaggio, Tob è in grado di integrare moduli fotovoltaici e altri sistemi di generazione da fonti rinnovabili, in funzione della disponibilità nei diversi siti di installazione.

La struttura sperimentata a Pisa è costituita da due unità base (due moduli di circa 30 mq), dotata nello specifico di 5,4 kw di pannelli fotovoltaici a film sottile. Al suo interno sono ospitate batterie per garantire la fornitura di energia elettrica e servizi anche in assenza di sole per quattro ore, quindi anche in quei luoghi in cui l’approvvigionamento energetico è scarso o assente. L’abitabilità del gazebo e la sua facilità d’installazione permette il suo impiego in diversi contesti per la realizzazione di scuole, ambulatori, rifugi montani o resort turistici.

Il progetto Tob è promosso da Enel Ingegneria, e rientra nel più ampio programma Enabling Electricity, ideato dal Gruppo Enel per favorire l’accesso all’elettricità in zone isolate e comunità svantaggiate in tutto il mondo, iniziativa nata in risposta all’appello del Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, che ha dedicato il 2012 alla lotta alla povertà energetica, dichiarandolo Anno Internazionale dell’Energia Sostenibile per Tutti (Sustainable Energy for All).

 

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Elettricita’ per utenze isolate: a Pisa nasce il progetto Tob Ingegneri.info