Il primo impianto di depurazione in galleria | Ingegneri.info

Il primo impianto di depurazione in galleria

wpid-11956_.jpg

È stato inaugurato lunedì scorso a Gardone Riviera l’innovativo depuratore per trattare i reflui dei comuni di Limone sul Garda e Tremosine (Brescia): primo esempio in Italia impianto modulare realizzato in una galleria dismessa.

Per le caratteristiche tecniche con cui è stato progettato, il nuovo depuratore è da considerarsi un esempio di integrazione tra tecnologia e salvaguardia ambientale. Costruito sulla sponda bresciana del lago di Garda, classificata come area sensibile che necessita di una totale salvaguardia, l’impianto è innanzitutto il primo in Italia all’interno di una galleria dismessa, con evidenti vantaggi ambientali.

Inoltre si caratterizza per l’impiego della tecnologia Mbbr (Moving bed biofilm reactor) con funzionamento modulare per attivare le sezioni che occorrono in base alle esigenze. Ciò significa che le tre linee di trattamento possono essere inserite o disinserite secondo la necessità, con un notevole risparmio energetico. Una caratteristica fondamentale soprattutto in località a forte vocazione turistica come Limone sul Garda e Tremosine, dove la popolazione passa da 2.850 abitanti nel periodo invernale a 18.750 durante quello estivo.

Grazie all’efficienza del processo, l’impianto ha ricevuto autorizzazione a scaricare direttamente a lago. Il depuratore risponde infatti anche ad altre esigenze, tra cui quelle di contenere al massimo le volumetrie complessive, controllare le emissioni di odori nell’ambiente e ridurre gli interventi di scavo in roccia grazie a un processo che utilizza le biomasse adese. In questo modo si aumenta l’efficacia della demolizione del materiale organico da parte dei batteri aerobici e l’acqua ritorna riutilizzabile.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata