Sistemi di termoregolazione e valutazioni economiche: la bussola degli ingegneri sardi | Ingegneri.info

Sistemi di termoregolazione e valutazioni economiche: la bussola degli ingegneri sardi

Rete delle Professioni Tecniche Sardegna e Ordine Ingegneri Cagliari predispongono una nota informativa su condizioni esimenti e obblighi in vista dell'ora X per i sistemi di termoregolazione

image_pdf

Come è ormai noto anche al di fuori dell’ambito operativo dei professionisti tecnici, il 1° gennaio 2017 scatta l’ora X per l’obbligo di installazione dei sistemi per la misurazione del calore di ciascuna unità abitativa. Almeno a livello teorico, con l’anno nuovo gli impianti centralizzati di riscaldamento, di raffrescamento e di fornitura di acqua calda sanitaria condominiali, per rimanere in esercizio, dovranno essere messi in regola con quanto previsto dal D.Lgs. n. 102/2014 modificato dal D.Lgs. n. 141/2016 in vigore dal 26 luglio scorso, quindi essere dotati di sistemi di contabilizzazione di calore e termoregolazione, come le valvole termostatiche.

È cosa risaputa che il sistema consentirà di distribuire in maniera equa i costi, premiando i comportamenti virtuosi dei condomini più attenti nella gestione dell’impianto e della propria abitazione con la misura dei consumi effettivi, consentendo un superamento dell’attuale modello di calcolo che fa riferimento alla sola superficie dei locali e non penalizza gli “spreconi”.

La normativa vigente prevede la possibilità di deroga all’installazione del sistema di contabilizzazione soltanto nel caso in cui un tecnico abilitato dichiari la sussistenza di precisi motivi di non fattibilità tecnica o l’antieconomicità degli interventi.
Eppure, a meno di due mesi dal termine per l’adeguamento, permangono diverse incertezze in merito alla possibilità e alle modalità di deroga di tali obblighi.
Il rischio è che perizie tecniche non conformi ai dettami della normativa tecnica vigente siano contestate e dichiarate irricevibili da parte degli Organi di controllo, i quali, se ravvisassero in esse finalità di elusione alla Legge, potrebbero applicare pesanti sanzioni quantificabili da un minimo di 500 a un massimo di 2.500 Euro per ciascun proprietario delle unità immobiliari.

Per questa ragione, facendo seguito alle numerose richieste e segnalazioni pervenute da parte di cittadini, amministratori condominiali e iscritti, la Rete delle Professioni Tecniche della Sardegna col supporto della Commissione energia e sostenibilità dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari, ha redatto un’informativa per fare luce su condizioni esimenti e obblighi.

L’informativa si può scaricare qui.

Leggi anche: Termoregolazione: valvole termostatiche e bilanciamento idraulico

Copyright © - Riproduzione riservata
Sistemi di termoregolazione e valutazioni economiche: la bussola degli ingegneri sardi Ingegneri.info