Tokelau sara’ la prima nazione 100% solare

wpid-12136_tokelau.jpg

Saranno 4.032 pannelli solari a fornire elettricità ai circa 1.400 abitanti di Tokelau, isola formata da tre atolli corallini – Fakaofo, Nukunonu e Atafu – situati nell’Oceano Pacifico del Sud, nel territorio della Nuova Zelanda, che potrebbe diventare il primo Paese al mondo 100% solare.

È questo il programma di uno degli stati più piccoli del mondo, che dovrebbe concludersi entro il prossimo mese di settembre: smantellare l’alimentazione a gasolio, spegnendo per sempre i generatori diesel a favore dell’energia rinnovabile.

L’impianto, formato anche da 392 inverter e 1.344 batterie, fornirà infatti energia elettrica 24 ore su 24 a tutti gli isolani, eliminando l’uso diesel che costa alla nazione circa 1 milione di dollari l’anno. Durante i periodi prolungati di copertura nuvolosa, entreranno invece in funzione generatori funzionanti a base di olio di cocco.

Questo sistema ibrido solare-olio di cocco consentirà a Tokelau di essere autosufficienti per le sue esigenze di energia elettrica e, secondo la società PowerSmart Solar che curerà l’intervento di sostituzione dei generatori con pannelli solari, sarà uno dei maggiori impianti di energia solare off-grid al mondo.

Il progetto da 7,5 milioni di dollari è stato finanziato dal ministero degli Affari Esteri e del Commercio della Nuova Zelanda ed eviterà il consumo di oltre 2.000 barili di benzina all’anno normalmente utilizzati per fornire energia elettrica a Tokelau.

O.O.

 

Copyright © - Riproduzione riservata