Valvole industriali: l'Italia e' il secondo esportatore mondiale | Ingegneri.info

Valvole industriali: l’Italia e’ il secondo esportatore mondiale

A Bergamo il 27 e 28 maggio 2015 si tiene l'Industrial Valve Summit, evento dedicato a una delle filiere piu' floride del panorama industriale nazionale

wpid-26923_industrialvalve.jpg
image_pdf

L’Italia è la seconda nazione al mondo per esportazione di valvole industriali, subito dopo la Cina. Esportiamo per un valore pari a 7,8 miliardi di dollari, con una quota di mercato di circa il 14%. Si tratta di cifre importanti, se si considera che a livello globale il settore delle valvole industriali e delle soluzioni di flow control continua a vivere un trend positivo: nel 2013 si è registrata una crescita del 3% per un giro d’affari di oltre 55 miliardi di dollari. 

Andando a vedere nello specifico il settore dell’Oil&Gas, l’Italia assume però il ruolo di leader mondiale sia dal punto di vista della produzione che da quello dell’esportazione. Sono oltre 100 le aziende attive in questo specifico comparto, di cui circa il 60% di proprietà italiana e le rimanenti appartenenti a gruppi internazionali.

Le prime 50 aziende specializzate nella produzione di valvole per il settore Oil&Gas fatturano da sole 3,1 miliardi di euro. Di questo gruppo, ben 39 aziende hanno sede in Regione Lombardia e generano l’80% del fatturato totale, con un export pari a 2,5 miliardi di euro. Nel territorio lombardo sono attive anche le più importanti aziende a livello mondiale nella filiera delle valvole industriali: forgiatori, produttori di attuatori, guarnizioni, sistemi di tenuta, rivestimenti e soluzioni di flow control.

Il ruolo strategico del sistema lombardo in questo settore è anche la ragione per cui la città di Bergamo ospiterà il 27 e 28 maggio 2015 l’Ivs – Industrial Valve Summit, nuova manifestazione internazionale dedicata alla filiera nazionale, che occupa 10mila addetti.

Principali promotore dell’iniziativa sono Ente Fiera Promoberg e Confindustria Bergamo. “Quello delle valvole industriali è apparentemente un settore molto specialistico, ma in realtà, per le sue caratteristiche, può fornire alcune soluzioni per uscire dalla crisi a tutte le aziende del manifatturiero italiano”, commenta Guido Venturini, direttore Confindustria Bergamo. “La capacità delle aziende che interverranno all’Industrial Valve Summit di crescere all’estero, puntando su internazionalizzazione ed export, gli investimenti costanti in ricerca e innovazione tecnologica, la decisione di puntare sulle competenze professionali dei collaboratori, possono diventare un modello per tutte le aziende italiane che vogliono essere competitive a livello mondiale”.  In occasione di Ivs si svolgerà anche un Congresso internazionale, che vedrà la presentazione di 48 memorie tecnico-scientifiche ad alto contenuto di innovazione da parte di società leader della filiera delle valvole, enti di ricerca, università e enti di normazione, con oltre il 60% di relatori di estrazione internazionale.  

Il programma definitivo del Congresso prevede 12 sessioni, suddivise nei quattro temi principali del Congresso: progettazione, sicurezza, materiali e trattamenti delle superfici; sistemi di azionamento, controllo e comunicazione; performance dei sistemi di tenuta; standard e qualifiche.

Per informazioni, visitare il sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
Valvole industriali: l’Italia e’ il secondo esportatore mondiale Ingegneri.info