Arriva il treno a idrogeno per le ferrovie tedesche | Ingegneri.info

Arriva il treno a idrogeno per le ferrovie tedesche

Il treno a idrogeno della Alstom sta per entrare in funzione su alcune tratte delle ferrovie tedesche non elettrificate

© Alstom
© Alstom
image_pdf

Si chiama Coradia iLint, prodotto dalla francese Alstom, ed è il treno destinato a soppiantare i progetti di elettrificazione per le aree ancora prive, ed è alimentato a idrogeno (la cui unica emissione è il vapore acqueo).
Molti paesi al mondo (compresi quelli europei più avanzati) hanno ancora lunghi tratti di rete ferrata non elettrificati, le motrici a diesel non sono una realtà che riguarda solo piccole zone isolate, pur rimanendo per queste ancora l’unica soluzione per il cosiddetto trasporto regionale.
Coradia iLint, l’alternativa eco-friendly a quel tipo di motrici ancora in uso, è stata presentata lo scorso 20 settembre a Berlino durante InnoTrans (il più grande appuntamento mondiale B2B del settore ferroviario).

Raccolto sotto forma di gas in speciali serbatoi disposti sul tetto del convoglio l’idrogeno viene incanalato nella “cellula carburante” dove la combustione con l’ossigeno (preso dall’aria) produce l’energia elettrica necessaria per far funzionare il motore del treno (gli unici scarti della combustione sono acqua e vapore). Non solo, delle speciali batterie agli ioni di litio recuperano l’energia in eccedenza, così come quella cinetica delle le fasi di frenaggio.

La Alstom è tra i primi produttori mondiali di treni (destinati al trasporto passeggeri) basati su tale tecnologia, offerta anche in modo completo: treno più alimentazione, o sola alimentazione, con naturalmente la manutenzione per entrambe le soluzioni, così da garantire una più facile distribuzione.
“Alstom è orgogliosa di lanciare questa innovazione rivoluzionaria nel campo del trasporto eco-friendly. E dimostra la capacità di riuscire a lavorare in stretta collaborazione con i suoi committenti, e di sviluppare un treno in soli due anni”, ha dichiarato Henri Poupart-Lafarge, Presidente e Ceo Alstom. Già dal 2014 hanno firmato infatti gli accordi con le regioni tedesche della Bassa Sassonia, Renania settentrionale-Vestfalia, Baden-Württemberg e le Autorità per i Trasporti pubblici di Hesse.

Pur non essendo comunque l’unica realtà a sviluppare il trasporto a idrogeno (già dal 2004 erano attivi progetti di “hydrail”, che hanno portato a realizzare prototipi, ad esempio, in Giappone), Alstom con i partner tedeschi (molto attenti comunque a sviluppi futuristici, come l’Hyperloop) conta di portare la tecnologia ferroviaria finalmente a livelli più elevati.

Leggi anche: Il primo mezzo pesante al mondo completamente elettrico

Copyright © - Riproduzione riservata
Arriva il treno a idrogeno per le ferrovie tedesche Ingegneri.info