Requisiti tecnici delle navi in acque interne europee: ultimo giorno per l'invio delle osservazioni | Ingegneri.info

Requisiti tecnici delle navi in acque interne europee: ultimo giorno per l’invio delle osservazioni

Si chiude oggi la consultazione pubblica al testo che recepisce la direttiva 1629/2016. Nel frattempo proseguono i finanziamenti per la messa in sicurezza delle infrastrutture che attraversano il fiume Po

Copertina
image_pdf

Si chiude oggi la consultazione pubblica indetta dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (MIT) sui requisiti tecnici delle navi nelle acque interne europee, relativamente all’informativa che recepisce la Direttiva Europea n. 1629/2016.

La consultazione riguarda i seguenti aspetti:

http://www.mit.gov.it/documentazione/consultazione-pubblica-direttiva-ue-2016_1629

  1. per il recepimento della direttiva (UE) 2016/1629 del Parlamento europeo e del Consiglio, che stabilisce i requisiti tecnici per le navi adibite alla navigazione interna;
  2. per la modifica conseguente dei relativi strumenti normativi secondari attualmente vigenti o che abbiano già iniziato l’iter legislativo.

La delega legislativa al Governo contenuta nell’art. 1 della legge di delegazione europea 2016-2017 (legge 25 ottobre 2017 , n. 163) per l’attuazione della direttiva (UE) 2016/1629 deve essere esercitata entro il termine del 7 ottobre 2018; nella stessa data è fissato il termine di recepimento della direttiva (UE) 2016/1629.

Contenuti della Direttiva 1629/2016

Di seguito sono riportati, sottoforna di tabella, i principali contenuti della Direttiva 1629/2016 a cui si rimanda per una lettura completa.

Ambito di applicazione Alle navi aventi le seguenti caratteristiche:

  1. Lunghezza ≥ 20 m;
  2. Lunghezza (L) Larghezza (B) * Immersione (T) ≥ 100 mc;
  3. Navi turistiche (esclusi i traghetti);
  4. Rimorchiatori e spintori destinati a rimorchiare o a spingere oppure alla propulsione in formazione di coppia delle unità navali di cui alle lettere a) e b) o dei galleggianti speciali;
  5. Gallegianti speciali: un’unità galleggiante provvista di impianti adibiti a lavori, ad esempio gru, attrezzature per il dragaggio, battipali, elevatori.
Classificazione vie navigabili
  1. Zona 1 e 2: (allegato I, capo 1)
  2. Zona 3: (allegato I, capo 2)
  3. Zona 4: tutte le altre vie navigabili interne che possono essere navigate conformemente al diritto nazionale da unità navali rientranti nell’ambito di applicazione della presente direttiva
  4. Zona R: le precedenti zone per cui è previsto il certificato di navigabilità sul fiume Reno.
Garanzie
  1. Gli Stati membri provvedono affinché le unità navali che navigano sulle vie navigabili interne dell’Unione di cui all’articolo 4, siano costruite e mantenute conformemente ai requisiti stabiliti nella presente direttiva.
  2. Possesso Certificato di Conformità (allegato II).
  3. Ispezioni tecniche periodiche.
  4. Riconoscimento delle società di classificazione.
Validità del certificato Il periodo di validità del certificato dell’Unione per la navigazione interna rilasciato alle unità navali di nuova fabbricazione è stabilito dall’autorità competente e non supera:

a) cinque anni per le navi da passeggeri e le unità veloci;

b) dieci anni per tutti gli altri tipi di unità navale.

Il periodo di validità è annotato sul certificato dell’Unione per la navigazione interna.

Nel frattempo sul fiume Po sono stati stanziati dei finanziamenti

E’ stato approvato in Conferenza Unificata il riparto proposto dal decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, dei 35 milioni di euro, previsti dalla legge di bilancio 2018, per realizzare interventi di emergenza per la messa in sicurezza delle infrastrutture stradali provinciali di connessione sul fiume Po.

Ponte Importo finanziamento Competenza
Colorno – Località Casalmaggiore 6.000.000 € Parma e Cremona
Verdi 6.000.000 € Parma e Cremona
Dosolo Guastalla 3.785.000 € Mantova e Reggio Emilia
Castelvetro 7.571.000 € Piacenza e Cremona
Pieve Porto Morone 7.378.000 € Pavia
della Becca 1.514.000 € Pavia
della Gerola 2.801.000 € Pavia
Cardè 454.000 € Cuneo
Trino 1.287.000 € Vercelli ed Alessandria

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Requisiti tecnici delle navi in acque interne europee: ultimo giorno per l’invio delle osservazioni Ingegneri.info