Droni, boom delle scuole di pilotaggio | Ingegneri.info

Droni, boom delle scuole di pilotaggio

Da giugno 2014 a oggi sono nate 85 scuole riconosciute dall'Enac per l'addestramento al pilotaggio dei droni. Il punto in un evento a Roma

wpid-26649_Pilotaggiodrone.jpg
image_pdf

Le scuole di formazione ai droni vivono una fase di autentico boom in Italia: al momento sono 85 quelle riconosciute dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (Enac), tutte nate in meno di un anno dal giugno 2014 ad oggi. 
L’attività delle scuole ha permesso a centinaia di persone, soprattutto giovani, di frequentare corsi teorici o pratici, nella speranza di poter lavorare come piloti di queste nuove macchine volanti radiocomandate. 
I settori applicativi sono i più disparati: dalla tv al cinema, dall’agricoltura al controllo di grandi infrastrutture, dal monitoraggio dell’ambiente alla sicurezza
Definite “organizzazioni di addestramento” dall’Enac, le scuole sono distribuite in tutta Italia e hanno varie caratteristiche: vi sono aero club che hanno aggiunto il settore degli Apr ai loro tradizionali corsi di pilotaggio, poi scuole di volo private e società di lavoro aereo, istituti aeronautici, università e infine start-up nate sulla scia del grande sviluppo del settore dei droni in Italia. 
La maggior parte organizza corsi teorici, che riguardano nozioni di base di aerodinamica e meccanica del volo, meteorologia, medicina aeronautica, sicurezza del volo e normativa. I prezzi raggiungono le poche centinaia di euro. Alcune scuole sono in grado di fornire anche un addestramento pratico, con lezioni di pilotaggio su specifici droni multirotori in collaborazione con il costruttore.
Le scuole di formazione agli Apr saranno al centro della prossima edizione di “Roma Drone Expo&Show 2015“,  la seconda edizione del Salone aeronautico nazionale sui droni in programma nei giorni 29-30-31 maggio presso l’Aeroporto di Roma Urbe.
“Tutte le previsioni confermano che saranno migliaia i posti di lavoro creati dalle nuove professioni con i droni, a partire proprio da chi dovrà pilotarli”, spiega Luciano Castro, presidente di Roma Drone Expo&Show. “Per questo motivo abbiamo voluto dedicare un’area della nostra manifestazione esclusivamente alle scuole di volo Apr riconosciute dall’Enac, che potranno illustrare così i loro programmi di studio e anche organizzare dimostrazioni pratiche di volo. Alla nostra manifestazione attendiamo migliaia di giovani, e non solo, che vedono nello sviluppo del settore dei droni una reale opportunità di lavoro e di impegno professionale per il futuro”.

L’area espositiva di oltre 12mila metri quadrati sarà suddivisa in 5 settori: 1) aziende costruttrici di droni per usi professionali; 2) scuole di volo per piloti Apr riconosciute dall’Enac; 3) Forze Armate; 4) società che producono droni per attività sportive e amatoriali; 5) enti aeronautici e società di lavoro aereo che operano sull’aeroporto dell’Urbe. Verrà anche allestito un Auditorium, in cui si svolgerà un articolato programma di convegni, workshop e presentazioni relativi allo sviluppo del settore dei droni. Durante la manifestazione, sono anche previsti voli dimostrativi degli ultimi modelli di droni ad ala fissa e rotante. La normale attività dell’aeroporto non verrà interrotta e, dunque, i visitatori potranno anche avere l’opportunità di vedere da vicino il decollo di aerei ed elicotteri. 

Copyright © - Riproduzione riservata
Droni, boom delle scuole di pilotaggio Ingegneri.info