Fondo Progettazione Enti Locali: assegnati 90 milioni di euro | Ingegneri.info

Fondo Progettazione Enti Locali: assegnati 90 milioni di euro

Finanziamenti per la redazione dei progetti di fattibilità e dei progetti definitivi degli enti locali per un importo di 30 milioni ogni anno dal 2018 al 2020

The meaning of security in a dictionary
image_pdf

È stato approvato in conferenza Stato Città il riparto dei fondi per la progettazione per gli enti locali per il trienno 2018/2020, soldi messi a preventivo nella Legge di Bilancio 2018. L’obiettivo del Fondo progettazione enti locali è quello di cofinanziare con risorse statali la redazione dei progetti di fattibilità e dei progetti definitivi per opere destinate alla messa in sicurezza degli edifici e strutture pubbliche. Ciò è legato alla mancanza di progettazione di qualità a disposizione degli enti locali, spesso dovuta a carenza di risorse economiche.

I beneficiari del fondo progettazione enti locali

I beneficiari delle risorse sono le Città Metropolitane per un importo di 5 milioni di euro, le Province e i Comuni per un importo di 12,5 milioni di euro, assegnate con modalità e termini di accesso definiti con Decreto direttoriale pubblicato sul sito del MIT.

Una progettazione di qualità come primo passo indispensabile per dare concretezza a uno dei principi fondanti del Nuovo Codice dei Contratti:  realizzare opere pubbliche di qualità, dai costi certi, nel rispetto dei tempi di realizzazione previsti.

Le risorse verranno utilizzate per la messa in sicurezza degli edifici e delle strutture pubbliche di esclusiva proprietà dell’ente e con destinazione d’uso pubblica, dando priorità agli edifici scolastici per i quali è previsto un cofinanziamento statale massimo pari all’80%.

Ripartizione delle risorse decretato dal Mit

Le risorse verranno ripartite secondo una graduatoria triennale 2018/2020, con priorità ai progetti di adeguamento alla normativa sismica degli edifici e delle strutture scolastiche.

Ad ogni Città Metropolitane verrà assegnato una quota fissa pari a 100.000 €  a cui va sommata una quota variabile proporzionale alla popolazione.

Alle Province ed ai Comuni invece verrà assegnato una quota fissa pari 70.000 €  a cui va sommata una quota variabile proporzionale alla popolazione.

Gli enti beneficiari saranno tenuti all’inserimento dei dati relativi ai progetti ammessi a cofinanziamento nel sistema di monitoraggio delle opere pubbliche della BDAP (banca dati delle pubbliche amministrazioni), mentre l’assistenza tecnica e amministrativa nello svolgimento delle pratiche amministrative e gestionali sarà garantita da Cassa depositi e prestiti.

L’obiettivo governativo di questo strumento a sostegno degli investimenti comunali in materia di edilizia scolastica, di impiantistica sportiva è che possa servire tempestivamente a rispondere alle più incombenti esigenze del territorio italiano e a risolvere i problemi che ancora ostacolano la formazione dei bilanci di previsione 2018 di alcune Città metropolitane, in particolare Roma e Milano.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Fondo Progettazione Enti Locali: assegnati 90 milioni di euro Ingegneri.info