Grandi opere autostradali, Lupi propone lo sconto fiscale in vista di Expo 2015 | Ingegneri.info

Grandi opere autostradali, Lupi propone lo sconto fiscale in vista di Expo 2015

wpid-15268_brebemi.jpg
image_pdf

Primo scontro significativo sulle politiche infrastrutturali nel nuovo governo presieduto da Enrico Letta. Nei giorni scorsi il neo ministro alle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi ha rilanciato l’ipotesi che, in vista dell’Expo 2015, si possa recuperare risorse fino a 7 miliardi di euro defiscalizzando fino al 50% le tre opere stradali principali in corso di realizzazione in Lombardia: la Brebemi, la Pedemontana e la Tangenziale Est Esterna di Milano. La proposta ha ricevuto il sostegno del Presidente della Regione Roberto Maroni, che annunciato l’intenzione dell’esecutivo di portarla all’attenzione del Cipe.

Non si è fatta attendere la dura reazione di Legambiente. “La lobby delle autostrade non demorde e, di fronte al conclamato fallimento finanziario dei project financing per le autostrade regionali della Lombardia, si inventa la defiscalizzazione, misura prevista peraltro dal ‘decreto crescita‘ varato in ottobre dal Governo Monti: un modo indiretto per somministrare aiuti di Stato a progetti che sono stati assunti sulla base di un impegno alla copertura dei costi con finanziamenti privati”, ha dichiarato Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente, che ha definito le infrastrutture in questione “talmente poco utili da non riuscire a garantire agli investitori un adeguato flusso di ricavi dai pedaggi, nei lunghissimi periodi di durata delle rispettive concessioni”. Senza contare il diritto comunitario “nega a tutti gli Stati membri di fare simili regalìe e favoritismi ai danni della fiscalità generale”.

Cogliati Dezza sostiene che aderendo alla proposta avanzata di defiscalizzazione, si creerebbe “un precedente che aprirebbe una nuova falla nell’indebitamento pubblico del Paese, e si andrebbe diritti verso la procedura di infrazione comunitaria”.

“Piuttosto”, conclude il Presidente, “faccia Lupi quello che i ministri delle infrastrutture prima di lui non hanno fatto: sottoponga a severa revisione i grandi progetti di infrastrutture del Paese, inclusi quelli della Legge Obiettivo, e concentri le risorse disponibili tutte e solo sui progetti in grado di dimostrare un bilancio positivo di benefici in rapporto ai costi e agli impatti ambientali. Solo così si potrà evitare la paralisi infrastrutturale”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Grandi opere autostradali, Lupi propone lo sconto fiscale in vista di Expo 2015 Ingegneri.info