Italferr: il Bim ha aumentato la nostra competitività | Ingegneri.info

Italferr: il Bim ha aumentato la nostra competitività

La società di ingegneria del Gruppo Fs afferma di aver potuto vincere importanti commesse all'estero anche grazie all'introduzione in anticipo sui tempi del Bim

doha_red_line
image_pdf

Il Bim (Building Information Modeling) ha aumentato la competitività all’estero della Italferr, la società di ingegneria del Gruppo FS, tra i ‘pionieri‘ in Italia per questa tecnologia: già nel 2013 infatti Italferr ha utilizzato il Bim per la commessa della Red Line della metropolitana di Doha in Qatar, del valore di 16 milioni di euro.

Ad affermarlo è una nota stampa di Italferr, pubblicata a margine dell’importante convegno dedicato a “La transizione digitale in Europa per il settore delle costruzioni”, all’interno del quale il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha annunciato l’imminente introduzione dell’obbligatorietà del Bim nel Codice Appalti.

Tra i temi centrali del convegno, c’è stato proprio il diretto legame tra la gestione digitale e integrata dei progetti (garantita, appunto, dal Bim) e l’aumento della competitività delle imprese italiane di costruzioni all’estero. Riflessione rafforzata, peraltro, dal fatto che diversi Paesi iniziano a richiedere il Bim come prerogativa obbligatoria all’interno dei capitolati.
L’introduzione del Bim” afferma Italferr, “insieme all’alto know how, ha contributo al successo estero di Italferr che negli ultimi anni si è aggiudicata importanti commesse, vincendo la concorrenza di colossi del settore nella progettazione di ferrovie, metropolitane e perfino strade“.

Copyright © - Riproduzione riservata
Italferr: il Bim ha aumentato la nostra competitività Ingegneri.info