L'autobus cinese del futuro viaggia su rotaie | Ingegneri.info

L’autobus cinese del futuro viaggia su rotaie

L’autobus che potrebbe risolvere i problemi di traffico sta finalmente diventando realtà in Cina, ma non mancano dubbi e polemiche.

Courtesy of China Xinhua News
Courtesy of China Xinhua News
image_pdf

È stata certamente una delle ‘invenzioni’ dell’anno quella realizzata in Cina con TEB, l’autobus che letteralmente potrebbe risolvere i problemi di traffico cinesi (ben superiori ai nostri).

Tenete conto che la presenza di auto sulle strade cinesi è in constante aumento, con oltre 20 milioni di nuovi veicoli ogni anno, e un livello preoccupante dei parametri di inquinamento. I tentativi di limitare il fenomeno attraverso restrizioni alle immatricolazioni o con l’introduzione di parcheggi costosissimi sembrano non bastare.

Rispolverando un vecchio progetto americano di quasi cinquant’anni fa (Bos-Wash Landliner la Hashi Future Parking Equipment Company di Shenzen ha messo a punto il TEB (Transit Elevated Bus), una soluzione che – annunciata nel 2010 – sta finalmente dando una svolta tecnologica al problema del traffico in Cina.

teb_03

Il disegno del progetto americano, così come apparso sul «New York Magazine» il 24 febbraio del 1969

I modelli e le animazioni 3D hanno fatto il giro del mondo già da diverso tempo, con presentazioni ai più importanti appuntamenti automobilistici e tecnologici del pianeta.

teb_04

teb_02

teb_01

Solo pochi mesi fa, tuttavia, è stato inaugurato il primo vero autobus, che attraversando un breve percorso ha mostrato tutte le sue potenzialità.

Si tratta di un autobus sopraelevato (5 metri), largo quanto due corsie (circa 10 metri) e lungo abbastanza da contenere più di mille persone (22 metri), destinato a camminare su rotaie. Il “sotto” di questo veicolo del futuro è una specie di galleria nella quale potranno transitare le auto nel loro regolare flusso stradale. Per i passeggeri sarà come viaggiare su un autobus a due piani senza il piano terra. Dettaglio non trascurabile: sarà completamente elettrico.

Il 2 agosto scorso il TEB ha percorso poco più di 300 metri nella città di nella città nord-orientale di Qinhuangdao, per testare il sistema frenante, la resistenza e il consumo energetico.

Nonostante comunque abbia superato tutti i test (anche se a Shanghai, ad esempio, le strade sono molto più piccole di quelle di Pechino: quante città in Cina dispongono di infrastrutture in grado di ospitare il TEB?), e nonostante la sua realizzazione sia accompagnata da molti dubbi economici (riguardanti soprattutto gli investimenti dalla gestione poco chiara, che gli stessi media cinesi non hanno mancato di portare alla luce), i famigerati tempi di consegna potrebbero non essere poi così vicini.

Leggi anche: La Stazione AV di Napoli Afragola apre il 1° giugno 2017

Copyright © - Riproduzione riservata
L’autobus cinese del futuro viaggia su rotaie Ingegneri.info