Palermo-Monreale, dalla ferrovia dismessa una pista ciclabile: il concorso | Ingegneri.info

Palermo-Monreale, dalla ferrovia dismessa una pista ciclabile: il concorso

La riqualificazione ambientale passa dall'insediamento di nuove piste ciclabili, riutilizzando gli spazi dei binari a scartamento ridotto. Il primo grado del concorso di idee scade il 6 dicembre 2017

Palermo_Monreale_1
image_pdf

Una nuova sfida ciclabile per la Sicilia è quella che corre sui 12 chilometri tra Palermo e Monreale. Il comune di Palermo ha bandito infatti il concorso di idee per la riconversione ad uso pista ciclabile green way della dismessa ferrovia a scartamento ridotto Palermo – Camporeale nel tratto Palermo – Monreale.
La realizzazione della pista ciclabile ha un costo massimo previsto di 4,7 milioni di euro, comprensivi di progettazione e oneri per la sicurezza. Il concorso di idee prevede invece prima lo studio di un’imponente mole di documentazione, disponibile sito www.concorsogreenwaypamonreale.concorrimi.it, oltre al bando di concorso.

Resti di sedime ferroviario nelle campagne tra Palermo e Monreale

Resti di sedime ferroviario nelle campagne tra Palermo e Monreale

In Italia ci sono oltre 8mila chilometri di ferrovie dismesse in Italia, 1200 solo in Sicilia. L’opera punta a riqualificare l’ex tracciato ferroviario che va dal capoluogo etneo fino alla città del maestoso duomo arabo-normanno e che ricade nell’itnerario Unesco normanno-svevo: ci sono ampi tratti di ferrovia dismessa e mai entrata in funzione ed ambiti cittadini fortemente urbanizzati, ma il tracciato della Palermo-Monreale attraversa anche la vallata della fossa della Garofala-Kemonia, il canale di Boccadifalco e la piana di Luparello. Riutilizzare il sedime dismesso per realizzare un percorso ciclabile destinato alla mobilità dolce ha i suoi vantaggi, perché i tracciati ferroviari hanno una pendenza regolare, curve ad ampio raggio e una separazione fisica dalla rete stradale ordinaria. Un progetto di mobilità ciclabile destinato ad una riqualificazione e valorizzazione ambientale, come quello atteso sulle rive del Lago di Garda.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono i termini del concorso di idee per la riconversione ad uso pista ciclabile green way della Palermo-Monreale.

Tratto in sopraelevata delle vecchia ferrovia Palermo-Camporeale

Tratto in sopraelevata delle vecchia ferrovia Palermo-Camporeale

Il concorso è aperto agli Architetti e agli Ingegneri ed è articolato in due gradi in forma anonima. Al vincitore andranno 40mila euro, al secondo classificato 30mila, al terzo 20mila e al quarto e quinto progetto in graduatoria saranno riconosciuti 10mila euro a testa. Tutti i premi sono al lordo dell’Iva. Necessario versare 70 euro all’Anac quale contributo di partecipazione.

Per garantire anonimato e condizioni uniformi di partecipazione le procedure del concorso e il rapporto fra comune di Palermo e concorrente avverranno esclusivamente per via telematica attraverso il sito www.concorsogreenwaypamonreale.concorrimi.it. Il termine ultimo per candidarsi è il 6 dicembre 2017. Chi passa al secondo grado invece ha tempo fino al 5 aprile 2018 per presentare la proposta economica.

Basta registrarsi al sito e caricare i documenti per la partecipazione: la commissione sarà unica nel primo e nel secondo grado e prevede questa composizione:

  • Ing. Marisa Bellomo, Presidente
  • Arch. Silvia Viviani, Componente
  • Dott. Gerardo Longobardi, Componente
  • Prof. Dott. Giuseppe Barbera, Componente
  • Arch. Patrizia Pozzi, Componente

Saranno nominati due membri supplenti nel caso in cui si rendesse necessario procedere alla sostituzione di uno o più dei membri effettivi:

  • Arch. Silvia Invernizzi, Componente Supplente
  • Dott. Andrea Foschi, Componente Supplente

La seduta pubblica per l’avvio dei lavori del primo grado della commissione giudicatrice è prevista il 12 dicembre 2017 alle 10.00 nella Sala della Chiesa di San Mattia dell’ex Noviziato dei Crociferi, via Torremuzza a Palermo. La commissione ha il compito di selezionare nel primo grado di concorso le cinque proposte che passeranno allo step successivo. Il comune di Palermo si riserva di decidere se avviare le successive fasi di progettazione relative alla proposta progettuale vincitrice del concorso di idee per la riconversione ad uso pista ciclabile green way della Palermo-Monreale. In tal caso, al vincitore del concorso verrà affidato, con procedura negoziata senza bando, l’incarico per la redazione della progettazione definitiva ed esecutiva, del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione e la direzione lavori per un corrispettivo massimo pari a € 345.000,00 (al netto di IVA e ogni altro onere di legge).

LEGGI ANCHE:
La pista ciclabile sopraelevata più lunga del mondo è cinese: i 7,6 km di Xiamen

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Palermo-Monreale, dalla ferrovia dismessa una pista ciclabile: il concorso Ingegneri.info