Una funivia urbana per le Olimpiadi | Ingegneri.info

Una funivia urbana per le Olimpiadi

wpid-11864_cover.jpg

In occasione dei Giochi Olimpici di Londra, la compagnia Emirates Air Line ha appena inaugurata una nuova rete di trasporto teleferico che collegherà per 1,1 km la penisola di Greenwich con i Royal Docks.

Sospeso a 90 metri sul livello dell’acqua, il cavo metallico permetterà a 34 cabine di arrivare dalla O2 arena all’ExCeL centre, che è uno dei centri nevralgici degli eventi previsti per le Olimpiadi. Progettata dallo studio londinese Wilkinson Eyre Architects, che ha vinto un bando di concorso per ottenere la commissione, la funivia è un’opera complessa che doveva rispondere a diversi requisiti, posti dalla particolare collocazione metropolitana.

In particolare, la necessità di tracciare il percorso in un “corridoio” con molti ostacoli, a un’altezza che tenesse conto dell’altezza standard per le grandi navi (54 m). Inoltre, la costruzione della funivia urbana ha imposto la presenza di torri che sostenessero il cavo ma che si potessero integrare in modo fluido con il paesaggio della città. La soluzione adottata consiste in tre sostegni verticali dal corpo in torsione che si apre, come una forbice, nell’estremità che ospita i passaggi del cavo.

Per i terminal, invece, si è optato per due padiglioni di vetro dall’aspetto leggero, che al livello rialzato contengono il percorso di passaggio delle cabine mentre al di sotto ospitano la biglietteria e altri servizi. Di fianco il terminal di Greenwich c’è anche un deposito per le cabine.

 

V.R.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata