Addio a Carlo Riva, l'ingegnere padre del motoscafo di lusso | Ingegneri.info

Addio a Carlo Riva, l’ingegnere padre del motoscafo di lusso

L'ingegnere Carlo Riva, ideatore dell'Aquarama Riva, modello del motoscafo di lusso e simbolo del made in Italy, è morto a 95 anni nella sua casa sul Lago d’Iseo

Carlo Riva © Riva Yacht
Carlo Riva © Riva Yacht
image_pdf

Che vi fosse a bordo Brigitte Bardot o Jackie Onassis, o addirittura James Bond o una delle miriadi di celebrity che l’hanno posseduto, l’Aquarama Riva non passava mai in secondo piano in nessuna delle innumerevoli e abbaglianti rappresentazioni iconografiche.

E proprio lo scorso 10 aprile, a Sarnico (Bg), nella sua villa sulle pittoresche rive del Lago d’Iseo è morto il suo inventore, Carlo Riva. 

L’ingegner Carlo Riva è stato molto di più di un imprenditore geniale, capace di dare una spinta innovativa all’azienda di famiglia: Riva è stato la passione per il design e l’amore per il bello. Le scocche lignee dei suoi motoscafi di lusso (Ariston, Florida, Sebino e tanti altri, fra i quali il già citato Aquarama) sono un simbolo forte del made-in-Italy mai passate inosservate, e che lui stesso definiva “progettate con amore, pure e forti, come cavalli di razza”.

© Riva Yacht

© Riva Yacht

© Riva Yacht

© Riva Yacht

I cantieri della famiglia Riva hanno, però, una storia molto più lunga, di più di cento anni antecedente la fortuna con la quale l’ingegner Carlo seppe dare nuova vita all’azienda.

Fondati a Sarnico nel 1842 da Pietro Riva, falegname maestro d’ascia, vivono la prima svolta sul finire del secolo (1880) quando i figli di Pietro, Ernesto e Serafino (padre di Carlo), introducono il motore a scoppio per le imbarcazioni. Ma è solo nel 1962, con la produzione del primo Aquarama che i cantieri Riva prendono la fortunatissima piega del settore delle imbarcazioni di lusso. A inaugurarne il primo modello è infatti nientedimeno che l’avvocato Gianni Agnelli.

© Riva Yacht

© Riva Yacht

A Carlo spetta anche la riprogettazione dei cantieri, pensati in modo da far rivivere la sensazione di essere a bordo di un imbarcazione, dal comando della quale poter osservare il passato, il presente e soprattutto il futuro di una delle più brillanti idee imprenditoriali italiane dello scorso secolo.

© Riva Yacht

© Riva Yacht

Dopo essere stati di proprietà di Rolls Royce dal 1990 al 2000, i Cantieri Riva fanno oggi parte al 100 per cento del gruppo Ferretti.

Brigitte Bardot a bordo dell'Aquarama

Brigitte Bardot a bordo dell’Aquarama

© Riva Yacht

© Riva Yacht

Leggi anche: Addio ad Artur Fischer, inventore del tassello a espansione

Copyright © - Riproduzione riservata
Addio a Carlo Riva, l’ingegnere padre del motoscafo di lusso Ingegneri.info