Condomini+ 4.0: l'app di ENEA per i rilievi energetici e strutturali | Ingegneri.info

Condomini+ 4.0: l’app di ENEA per i rilievi energetici e strutturali

Condomini+ 4.0 è un app per smartphone e tablet che consente di indagare sulla vulnerabilità energetica e strutturale dei condomini

enea_app_condomini
image_pdf

L’approccio al mondo dell’edilizia sta diventando sempre più smart: dopo l’applicazione dedicata alla riqualificazione degli edifici scolastici, è disponibile già da ottobre 2018 su Google Play ed Apple Store la nuova app targata ENEA  (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) che consente ai professionisti di tenere sotto controllo i consumi energetici e il comportamento strutturale degli edifici. L’app, denominata ‘Condomini+ 4.0’, è utilizzabile solo da specialisti abilitati – periti, geometri, architetti e ingegneri – attivi nel settore energetico e strutturale, per i quali può essere d’aiuto avere uno strumento veloce ed efficace sempre a portata di mano. L’app è stata presentata durante la campagna nazionale triennale, ‘Italia in classe A’, riguardante tutte le novità in termini di efficienza energetica.

Condomini+ 4.0: la tecnologia al servizio dell’edilizia

Come dichiarato da Nicolandrea Calabrese, responsabile del laboratorio ENEA di Efficienza energetica negli edifici e sviluppo urbano, “la riqualificazione del patrimonio residenziale esistente e la ripresa nel settore dell’edilizia passano per i condomini, che in Italia secondo i dati Istat sono circa un milione e coinvolgono oltre 10 milioni di famiglie”. 

La rivoluzione 4.0 dell’edilizia coinvolge in pieno i condomini e le famiglie che li abitano. Soltanto attraverso l’implementazione di sistemi di risparmio energetico e controllo dei consumi nei condomini si può pensare ad un’edilizia più sostenibile. Essi, infatti, si configurano come delle grandi ‘macchine’ fatte non solo di mattoni e calcestruzzo, ma di una serie articolata e complessa di impianti elettrici, di condizionamento dell’aria, di distribuzione dell’acqua, di riscaldamento degli ambienti e dell’acqua calda sanitaria. Soluzioni tecnologiche intelligenti e innovative possono essere utili nella gestione e nel monitoraggio di queste grandi macchine energetiche.

Condomini+ 4.0, inoltre, può essere adoperata per avere dei riscontri immediati e attendibili delle condizioni strutturali dell’edificio, ed eventualmente intervenire con opere di messa in sicurezza e retrofitting.

Calabrese, ha poi dichiarato: “Condomini+ 4.0 è una vera e propria procedura sotto forma di app che indica le soluzioni tecnologiche più sostenibili per mettere in sicurezza e migliorare le prestazioni energetiche delle strutture residenziali”.

Condomini+ 4.0: come funziona l’app

Non è certo la prima volta che la tecnologia supporta operazioni legate al ramo dell’edilizia, come nel caso dei sensori hi-tech per la conservazione e il restauro delle mura antiche, sempre realizzati e promossi da ENEA.

Alle molteplici e variegate funzioni di smartphone e tablet, l’industria 4.0 ne sta affiancando altre rivolte ai professionisti, per agevolare le attività lavorative e soprattutto renderle più stimolanti.

Condomini+ 4.0 è un app facile e intuitiva – il funzionamento e le icone sono chiari e ben definiti – che consente due principali tipologie di indagine: energetica e strutturale.

Per iniziare a utilizzarla basta semplicemente scegliere l’opzione ‘nuovo rilievo’ e inserire le generalità richieste: anagrafica dell’edificio e dell’operatore che sta effettuando il rilievo, caratteristiche geometriche dell’opera, stato di conservazione e di manutenzione degli impianti ecc.

Una volta analizzati tutti i dati inseriti, l’app è in grado di fornirci:

  • un report dei rilievi completo di foto;
  • il livello della classe di merito energetica e degli eventuali interventi;
  • gli elementi di vulnerabilità strutturale e il relativo livello di intervento strutturale che eventualmente si richiede;
  • un file contenente tutte le informazioni inserite dal tecnico, in formato xml.

In definitiva, l’app informa gli esperti dell’energia e delle strutture sia sullo stato di fatto dell’edificio, sia su come agire per risanare le situazioni più critiche, generando infine un file editabile che può essere inviato via mail o gestito su Drive, Dropbox ecc.

La classe di merito assegnata, che può corrispondere a tre differenti livelli – buono, sufficiente, insufficiente – viene valutata confrontando le performance energetiche dell’immobile in esame con il fabbisogno energetico di riferimento dei condomini.

Il rilievo energetico non è quindi mai stato così facile. La raccolta dei dati è strutturata in diverse categorie, per ciascuna delle quali è possibile inserire le informazioni che il software analizzerà elaborando le considerazioni finali. Si tratta dei dati relativi a:

  • consumi;
  • involucro dell’edificio;
  • climatizzazione invernale;
  • climatizzazione estiva;
  • acqua calda sanitaria;
  • ventilazione;
  • energia elettrica e illuminazione;
  • solare termico;
  • solare fotovoltaico;
  • gestione del verde.

Nella sezione ‘interventi’ l’app suggerisce, in base ai dati del rilievo appartenenti a ciascuna categoria, le strategie che possono migliorare le prestazioni energetiche del condominio. Il dato relativo ai gradi giorni viene registrato in automatico tramite l’indicazione del comune di appartenenza dell’immobile (nella categoria ‘dati generali’).

Anche il rilievo strutturale è diviso in diverse sezioni, che consistono in:

  • raccolta dati e individuazione della pericolosità del sito;
  • elementi di vulnerabilità;
  • interventi.

Individuare la pericolosità del sito significa individuare la zona sismica dell’area in cui è ubicato l’edificio.

Nella sezione dedicata agli elementi di vulnerabilità si inseriscono i dati relativi a:

  • qualità delle strutture;
  • fondazioni;
  • orizzontamenti;
  • regolarità della pianta e dell’elevazione;
  • elementi non strutturali;
  • distanze tra gli edifici;
  • coperture;
  • altre criticità.

L’indagine di Condomini+ 4.0, per il rilievo dello stato di fatto dell’edificio dal punto di vista strutturale, è ispirata alle schede GNDT  (Gruppo Nazionale per la Difesa dai Terremoti) e al metodo Benedetti-Petrini.

L’app consente inoltre diverse tipologie di valutazione in base alla tecnologia costruttiva, ad esempio calcestruzzo armato o muratura, rendendo le operazioni ancora più accurate e affidabili.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Condomini+ 4.0: l’app di ENEA per i rilievi energetici e strutturali Ingegneri.info