FDD/TDD: maggiore efficienza nello spettro di risorse disponibili | Ingegneri.info

FDD/TDD: maggiore efficienza nello spettro di risorse disponibili

wpid-67_mobileworldcongress.jpg
image_pdf

Milano 19 Febbraio 2009- Huawei Technologies, leader nelle soluzioni per reti di telecomunicazione di nuova generazione destinate a tutti gli operatori mondiali, ha presentato la prima soluzione FDD/TDD (frequency-division duplex / time-division duplex) LTE al Mobile World Congress di Barcellona.

La nuova soluzione unificata FDD/TDD offre una maggiore efficienza nell’utilizzo dello spettro di risorse disponibili e aiuta gli operatori a fornire reti mobili a banda larga con una migliore qualità a costi significativamente ridotti.

“Siamo felici di poter mostrare in occasione Mobile World Congress le ultime novità nel campo delle nostre soluzioni mobili e dei nostri prodotti di ultima generazione”, ha dichiarato Wan Biao, Presidente di Huawei Wireless Product Line. “Huawei ha l’obiettivo di preparare la strada per la convergenza delle reti e per la loro evoluzione, sviluppando, in tal senso, soluzioni innovative che permettano agli operatori di semplificare ed unificare le loro reti e rispondere alle necessità dei futuri utenti di servizi mobili”.

A gennaio 2009 Huawei si è aggiudicata il primo contratto commerciale per la fornitura di LTE a TeliaSonera, il più grande operatore di telecomunicazioni in Scandinavia e nei Paesi Baltici. Inoltre, nel 2008, Huawei è stata selezionata da Telus & Bell per sviluppare la prima rete HSPA LTE-oriented del Nord America in Canada. Fino ad oggi, la ricerca tecnologica in campo LTE promossa da Huawei ha prodotto più di 2100 progetti in grado di favorire l’evoluzione del LTE e dell’architettura di sistema. Infine, la compagnia possiede il 10% di tutti i brevetti LTE.

Al Mobile World Congress Huawei ha anche mostrato la sua soluzione SingleRAN potenziata, che ora include tre elementi – Uni-equipment, Uni-site e Uni-operation – che permettono agli operatori di sviluppare ed evolvere le loro reti con grande facilità.

Con Uni-equipment, gli operatori possono ora realizzare l’evoluzione flessibile di tecnologie radio multi-mode. Sviluppando un singolo Uni-site, possono inoltre ridurre i costi e il tempo speso nella costruzione e nello sviluppo della rete. Infine, Uni-operation permette l’ottimizzazione della pianificazione della rete convergente e rende possibili operazioni, manutenzione e gestione delle risorse attraverso una varietà di sistemi tecnologici.

Secondo In-Stat, gruppo di ricerche di mercato leader nell’ambito delle comunicazioni digitali, Huawei è l’unica casa produttrice che ha sviluppato le base station di ultima generazione su larga scala. La soluzione SingleRAN, basata sulla sua base station platform di quarta generazione, supporta la convergenza e l’evoluzione di rete multi-mode e riduce allo stesso tempo i TCO (Total Cost of Ownership) degli operatori.”

Copyright © - Riproduzione riservata
FDD/TDD: maggiore efficienza nello spettro di risorse disponibili Ingegneri.info