Idee Vincenti, un contest tra startup per valorizzare i beni culturali | Ingegneri.info

Idee Vincenti, un contest tra startup per valorizzare i beni culturali

Idee Vincenti punta ad individuare cinque concept culturali tecnologicamente innovativi e meritevoli di essere trasformati in imprese

Idee vincenti, il bando
image_pdf

Idee Vincenti è un progetto di Polihub, l’incubatore per l’innovazione tecnologica e lo startup accelerator del Politecnico di Milano e di Lottomatica, realtà impegnata da tempo in investimenti nel settore dell’imprenditoria culturale. La partnership è finalizzata alla valorizzazione e incentivazione di nuove idee d’impresa basate su tecnologie d’avanguardia (realtà aumentata, blockchain, internet delle cose), per sostenere lo sviluppo e l’innovazione del patrimonio artistico-culturale italiano.

Idee Vincenti è un vero e proprio contest tra startup, che si propone di individuarne 5 meritevoli nell’ambito del potenziamento dei beni culturali, per assisterle nel processo di traslazione da concept a impresa vera e propria.

Idee Vincenti per i beni culturali

Idee Vincenti ha già aperto il bando per le candidature: si possono inoltrare dal 20 giugno 2018 al 16 settembre 2018, con il 14 ottobre individuato come deadline per la comunicazione dell’esito conclusivo della valutazione dei concept.

Questi i profili a cui è rivolto il contest:

  • Studenti e aspiranti imprenditori
  • Startup già costituite
  • Enti e associazioni no-profit

I concept dovranno focalizzarsi sul patrimonio culturale – fruizione, tutela e valorizzazione dei beni culturali locali e nazionali – e/o sull’empowerment del territorio in senso lato – marketing territoriale, valorizzazione delle città, miglioramento e creazioni di poli di attrazione culturale. Le parole chiave del progetto sono, come anticipato sopra: realtà virtuale e realtà aumentata, blockchain, internet delle cose, intelligenza artificiale e, in generale, tutte le chiavi di volta del web 4.0; per spingere nel senso dell’innovazione tecnologica un settore tradizionalmente austero come quello dei beni culturali.

Il comitato tecnico di Idee vincenti effettuerà una selezione preliminare dei 20 migliori progetti (entro la deadline del 14 ottobre di cui sopra); al comitato scientifico il compito di individuare le 10 idee di impresa adatte a proseguire nel percorso  (in seguito a una fase di pitching che si svolgerà tra il 19 e il 22 ottobre). Le 10 startup selezionate prenderanno parte al primo momento chiave di Idee Vincenti: l’empowerment imprenditoriale, in programma dal 29 al 31 ottobre, strutturato in giornate di formazione che serviranno a perfezionare i progetti in vista della presentazione conclusiva.

L’8 novembre la proclamazione dei 5 progetti vincitori, che da metà novembre a metà maggio 2019 saranno supportati dal team Polihub e Lottomatica nell’ambito di un programma di accelerazione imprenditoriale atto a garantire:

  • supporto imprenditoriale e tecnologico;
  • accesso a spazi all’interno di Polihub;
  • la possibilità di avvalersi di uno startup toolkit (comprendente anche servizi legali e fiscali);
  • media coverage mirata.

A giugno 2019 i pitch finali, alla presenza di  investitori, istituzioni pubbliche, fondazioni ed enti del settore culturale.

Questa la chiosa di Stefano Mainetti, amministratore delegato di Polihub: “Idee Vincenti è un’occasione importante per i progetti imprenditoriali, startup e associazioni che intendono sviluppare innovazioni tecnologiche nel settore dei beni e delle attività culturali. Con questa iniziativa miriamo a favorire il rilancio di un ambito dalle grandi potenzialità facendo leva sull’innovazione tecnologica.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Idee Vincenti, un contest tra startup per valorizzare i beni culturali Ingegneri.info