La diga di Ridracoli adesso suona | Ingegneri.info

La diga di Ridracoli adesso suona

Oltre a essere stata individuata come "diga più bella del mondo", l'opera a Ridracoli in Romagna è adesso protagonista di un suggestivo allestimento sonoro

Lago di Ridracoli
Lago di Ridracoli
image_pdf

Una diga che ‘suona’: è la singolare iniziativa promossa da Romagna Acque e presentata a Forlì nei giorni scorsi per celebrare i cinquant’anni della società. Prodotta da Romagna Musica società cooperativa, l’installazione si chiama “Sinfonidrìa” e nasce con lo scopo di avvicinare il pubblico all’opera più importante dell’acquedotto della Romagna, ossia la diga di Ridracoli, premiata anche nel 2016 come la diga “più bella” del mondo.

Il termine Sinfonidrìa è un neologismo che significa insieme di voci dell’acqua raccolta; dal greco ‘sym (insieme), phoné (suono) e hydrìa (brocca per l’acqua). Il progetto prevede un’installazione sonora interattiva realizzata da due giovani musicisti, Lorenzo Prati e Yas, che crea, attraverso un algoritmo automatico, il paesaggio musicale della diga di Ridracoli modellato istantaneamente dalle condizioni metereologiche, idrologiche e strutturali.

In questo modo la diga diviene uno strumento musicale e gli agenti atmosferici, il giorno, la notte, le stagioni, l’acqua e la terra su cui poggia, i suoi musicisti. Così è il primo sbarramento artificiale a diventare anche sistema musicale generativo.

L’obiettivo degli autori è stato quello di realizzare un ambiente sonoro in simbiosi sia con l’essenza artificiale della diga sia con la natura di cui è circondata. Di giorno Sinfonidrìa interpreta i dati con un soundscape familiare che evolve lentamente al passo col mutare delle stagioni e degli eventi idrologici e naturali (ad esempio in inverno la musica è caratterizzata da una timbrica fredda e dal registro acuto) Di notte, invece, la musica assume un carattere più impersonale e monocromatico che, al contrario della musica diurna, non fa riferimento all’immaginario collettivo.

Sinfonidrìa è un’installazione unica al mondo, anche se ispirata da altri lavori simili come la creazione audio-visiva The place where you go to listen (presso il Museum of the North di Fairbanks, in Alaska) del compositore statunitense John Luther Adams che restituisce come ‘immagini acustiche’ lo spettacolo della natura circostante o, anche se meno ‘tecnologico, dall’organo marino di Zara in Croazia, opera dell’architetto croato Nikola Basic, dove canne in polietilene risuonano attraverso l’aria spinta al loro interno dall’onda del mare.

In Sinfonidrìa sono le nuove tecnologie che consentono, quindi, di rappresentare in modo dinamico anche la dimensione temporale di un organismo complesso quale l’ecosistema della diga di Ridracoli, che condizioni e modificazioni naturali e antropiche hanno contribuito a rendere particolarmente interessante. Sarà fruibile sia attraverso internet, sia attraverso postazioni d’ascolto realizzate in loco attraverso un sistema wi-fi di trasmissione in locale.

Leggi anche: Diga nascosta con garage sotterraneo: siamo in Olanda

Copyright © - Riproduzione riservata
La diga di Ridracoli adesso suona Ingegneri.info