Nasce S-Cube, centro per la ricerca sugli 'spazi sociali smart' | Ingegneri.info

Nasce S-Cube, centro per la ricerca sugli ‘spazi sociali smart’

wpid-17835_politecnicomilanogolgi.jpg
image_pdf

La ricerca sulle tecnologie ‘smart’ può contare su un nuovo centro per l’innovazione: si tratta del “Joint Open Lab S-Cube”, inaugurato a Milano il 23 luglio 2013, su iniziativa del Politecnico di Milano e di Telecom Italia. L’idea portante del progetto è progettare e sviluppare nuovi servizi per gli “Smart Social Spaces”, in cui le tecnologie internet integrate con i sempre più diffusi “smart device” individuali, come smartphone e tablet, abilitano nuove modalità di interazione e comunicazione non solo tra le persone ma anche fra gli oggetti e gli spazi fisici in contesti reali e virtuali: la casa, l’ufficio, la scuola, oltre a diversi scenari urbani, come concerti, mostre, attività e luoghi di interesse.

“Le tecnologie Ict più avanzate svelano potenzialità di utilizzo sorprendenti. I nuovi servizi degli ‘Smart Social Spaces’ sono un terreno di conquista per la ricerca estremamente interessante”, ha dichiarato Giovanni Azzone, Rettore del Polimi, intervenendo all’inaugurazione del centro. Nelle attività del laboratorio convergeranno le competenze interdisciplinari del Politecnico di Milano, che spaziano dal Innovation Management al Service Interaction Design, fino a Computer engineering e Studi urbani, con quelle dei ricercatori di Telecom Italia, esperti in ambito dell’innovazione Ict.

Il nuovo laboratorio, ospitato nella sede di via Golgi 42 presso il Politecnico di Milano, non è l’unico prodotto della collaborazione tra l’azienda e l’ateneo milanese. “Questo percorso”, spiega Cesare Sironi, responsabile Innovazione di Telecom Italia, “è parte integrante di un più ampio progetto del Gruppo che ha lo scopo di migliorare il modello di innovazione e di relazione tra accademia e impresa, seguendo un approccio basato su ‘Open Innovation’, e coinvolgendo industria, università, start up e realtà territoriali innovative”. Tra le varie attività previste dalla partnership, il finanziamento di otto borse di studio per dottorati di ricerca, di cui 7 relative al progetto Joint Open Lab, l’attivazione di contratti di apprendistato per l’Alta formazione rivolti ai laureandi, la realizzazione di un Master in Business Innovation e Ict Management, oltre alla partecipazione congiunta a bandi di finanziamento in progetti nazionali e internazionali.

Copyright © - Riproduzione riservata
Nasce S-Cube, centro per la ricerca sugli ‘spazi sociali smart’ Ingegneri.info