Nuovi pesi, nuove misure, si cambia dal 2019 | Ingegneri.info

Nuovi pesi, nuove misure, si cambia dal 2019

Con una decisione storica, presa alla 26ª CGPM, sono state ridefinite quattro delle sette unità base del Sistema internazionale delle unità di misura: il chilogrammo, l’ampere, il kelvin e la mole

image_pdf

Al 26° meeting della Conferenza Generale dei Pesi e delle Misure di Versailles è stata presa una decisione storica. I rappresentanti di 54 dei 60 Paesi membri del Bureau international des poids et mesures (BIPM) che vi hanno partecipato hanno votato per rivedere il Sistema internazionale delle unità di misura (SI), cambiando la definizione del mondo del chilogrammo, dell’ampere, del kelvin e della mole, le unità di massa/peso, corrente elettrica, temperatura e quantità di materia.

Leggi anche: Utenze luce e gas, verso il mercato libero dell’energia

2019: a maggio cambiano le misure

Dal 20 maggio 2019 in tutto il mondo entreranno quindi in vigore le nuove definizioni di queste quattro unità di misura fondamentali, ma saranno interessate anche il metro, il secondo e la candela.

La decisione presa nel corso della 26a CGPM significa che tutte le unità SI verranno ora definite in termini di costanti che descrivono il mondo naturale. Ciò assicurerà la stabilità futura del Sistema internazionale e aprirà all’uso delle nuove tecnologie, comprese le tecnologie quantistiche, per implementare nuove definizioni.

I cambiamenti, che entreranno in vigore il 20 maggio 2019, porteranno all’uso di artefatti fisici per definire le unità di misura. Il prototipo internazionale del chilogrammo (IPK), un cilindro di lega di platino / iridio conservato al BIPM, che è stato usato come definizione del chilogrammo per quasi 130 anni, verrà ora ritirato. Sarà sostituito da una definizione basata sulla costante di Planck, la costante fondamentale della fisica quantistica. La stabilità dell’IPK potrebbe essere confermata solo dal confronto con copie di manufatti. La costante di Planck è pronta per l’uso Per tutti i tempi, per tutti i popoli, e la sua invariabilità è inconfutabile.

La ridefinizione del Sistema internazionale è un momento cruciale nel progresso scientifico”, ha dichiarato Martin Milton, direttore del BIPM. “L’uso delle costanti fondamentali che osserviamo in natura come fondamento di concetti importanti come la massa e il tempo significa che abbiamo una base stabile da cui far partire la nostra comprensione scientifica, sviluppare nuove tecnologie e affrontare alcune delle maggiori sfide della società”.

La decisione di oggi rappresenta il culmine di decenni di lavoro degli scienziati di misurazione di tutto il mondo, il cui significato è immenso”, ha affermato Barry Inglis, Presidente del Comitato internazionale per i pesi e le misure (CIPM). “Abbiamo superato il limiti degli oggetti nella nostra misurazione del mondo, e disponiamo di unità universalmente accessibili che possono aprire la strada a un’accuratezza ancora maggiore e persino ad accelerare il progresso scientifico.”

Le nuove definizioni hanno un impatto su quattro delle sette unità base del SI: il chilogrammo, l’ampere, il kelvin e la mole; e tutte le unità derivate da loro, come volt, ohm e joule.

  • Il chilogrammo sarà definito dalla costante di Planck (h)
  • L’ampere sarà definito dalla carica elettrica elementare (e)
  • Il kelvin sarà definito dalla costante di Boltzmann (k)
  • La mole sarà definita dalla costante di Avogadro (NA)

Sebbene le dimensioni di queste unità non cambieranno (un chilogrammo sarà ancora un chilogrammo), le quattro unità ridefinite si uniranno al secondo, al metro e alla candela per garantire che l’insieme delle unità base SI continui a essere sia stabile che utile . Il SI rivisto manterrà la sua rilevanza facilitando le innovazioni tecniche. Proprio come la ridefinizione del secondo nel 1967 e del metro del 1983 hanno fornito le basi per la tecnologia che ha trasformato il modo in cui comunichiamo in tutto il mondo, tramite GPS e Internet, i nuovi cambiamenti avranno un impatto di vasta portata in campo scientifico, tecnologico e commerciale, salute e ambiente, tra molti altri settori.

Copyright © - Riproduzione riservata
Nuovi pesi, nuove misure, si cambia dal 2019 Ingegneri.info