Progressi nel campo della sicurezza automobilistica | Ingegneri.info

Progressi nel campo della sicurezza automobilistica

wpid-3470_carpro.jpg
image_pdf

Milano, 13 ottobre 2009 – Freescale Semiconductor e STMicroelectronics (NYSE:STM), due dei principali fornitori di semiconduttori all’industria automobilistica, hanno presentato una nuova famiglia di microcontrollori (MCU) dual core studiati per le applicazioni di sicurezza funzionale nei dispositivi elettronici delle autovetture. I dispositivi a 32 bit aiutano i progettisti a rispondere alle sfide poste dall’applicazione di principi di sicurezza sofisticati in grado di garantire la conformità alle norme di sicurezza presenti e future. La famiglia di MCU dual core comprende anche delle funzionalità che aiutano i progettisti a concentrarsi nello sviluppo delle applicazioni e che semplificano i problemi relativi  all’implementazione dei principi di sicurezza e la loro certificazione.

Basata sull’avanzata tecnologia a 32 bit Power Architecture®, la famiglia di MCU  dual core (codice prodotto SPC56EL  per ST e MPC564xL per Freescale) si adatta perfettamente a un’ampia gamma di applicazioni di sicurezza automobilistica, tra cui sterzo elettrico per incrementare l’efficienza del veicolo, sospensioni attive per migliorare la dinamica e la tenuta di strada, freni anti-blocco (ABS) e radar per una regolazione di crociera più accurata.

La famiglia di MCU dual core è il frutto del programma di sviluppo congiunto delle due aziende. I dispositivi sono stati progettati specificamente per soddisfare i requisiti delle norme 61508 della International Electrotechnical Commission (IEC) e 26262 della International Organization for Standardization (ISO), in fase di applicazione in un numero crescente di sistemi critici di sicurezza per gli autoveicoli.

“L’importanza sempre maggiore che rivestono i sistemi di sicurezza all’interno delle autovetture, tra cui assistenza avanzata al conducente e controllo della dinamica dei veicoli, aumenta l’esigenza di disporre di dispositivi elettronici più resistenti e più affidabili”, ha dichiarato Paul Grimme, Corporate Vice President e General Manager del Automotive Product Group di STMicroelectronics, aggiungendo: “La soluzione dual core “chiavi in mano” targata ST-Freescale, progettata in conformità alle nuove norme ISO e IEC, è destinata ad accelerare lo sviluppo di applicazioni di sicurezza automobilistica di nuova generazione ad alte prestazioni”.

Gli MCU single chip abbinano due core ad alte prestazioni a una memoria flash che può raggiungere un megabyte e a un set di periferiche ottimizzate per applicazioni di sicurezza e controllo motore (che supportano il controllo di un massimo di due motori trifase brushless). L’architettura dual core riduce la necessità di duplicare i componenti a livello di sistema, abbattendo quindi i costi complessivi del sistema.

“Questa tecnologia sviluppata congiuntamente renderà più rapidi lo sviluppo e la validazione di sistemi di sicurezza avanzati”, ha dichiarato  Reza Kazerounian, senior vice president e general manager  del Microcontroller Solutions Group di Freescale, aggiungendo: “L’avanzata famiglia di MCU dual core fornisce una tecnologia critica che consentirà alle case automobilistiche, ai fornitori più importanti e ai nostri partner nel campo dello sviluppo di soddisfare i severi requisiti dei sistemi di sicurezza avanzati e di mettere a punto prodotti realmente innovativi”.

L’architettura dual core garantisce anche un grado di flessibilità senza pari poiché l’utente può selezionare il modo  lockstep (funzionamento parallelo sincronizzato) o dual parallel (funzionamento indipendente dei core), con possibilità di supporto di architetture di sicurezza multiple che l’utente può configurare in modo da raggiungere il necessario punto di equilibrio tra sicurezza e prestazioni.

Lanciato nel febbraio 2006, il programma di sviluppo congiunto ST – Freescale ha contribuito ad accelerare l’innovazione nell’industria automobilistica tramite lo sviluppo di microcontrollori che garantiscono livelli di potenza elevati e un’intelligenza avanzata in molti segmenti dell’elettronica per autovetture. I clienti hanno potuto usufruire di innovazioni, di tempi di progettazione più rapidi in termini di prodotti e tecnologie e di un ambiente realmente basato su una doppia fonte di alimentazione per componenti critici altamente avanzati.

Copyright © - Riproduzione riservata
Progressi nel campo della sicurezza automobilistica Ingegneri.info