Agenda digitale Sicilia, voglia di crescita e competitività | Ingegneri.info

Agenda digitale Sicilia, voglia di crescita e competitività

La Consip gestirà un investimento di 411 milioni di euro per rendere realtà l'agenda digitale, che interverrà sulla pubblica amministrazione e la sanità

Agenda on black keyboard with red key
image_pdf

Migliorare l’accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione questo l’obiettivo dell’Agenda Digitale Siciliana.

Il piano di investimenti da 411 milioni è stato presentato a Palazzo d’Orleans alla presenza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci e gli assessori all’Economia e alla Salute, Gaetano Armao e Ruggero Razza.

Il piano prevede investimenti mediante fondi extra regionali e un programma di interventi e di strategie per l’innovazione digitale dell’impresa, della sanità e della pubblica amministrazione in Sicilia.

L’investimento, tramite una convenzione con la Regione Siciliana, sarà gestito dalla Consip, partecipata del Ministero delle Finanze. La prima tranche di investimenti riguarderà la salute con un investimento complessivo di 50 milioni con una tranche di 15 milioni di euro a valere sul PO-FESR. Il Piano Strategico per la Salute prevede un tempo massimo di realizzazione di 24 mesi con una pianificazione che inizierà già dal 2018.

L’Agenda digitale in dettaglio

L’Agenda digitale fa parte dell’obbiettivo dell’asse 2 PO-FESR 2014-2020 il quale mira al raggiungimento di obbiettivi specifici:

  1. Realizzazione della DIGITAL AGENDA mediante la riduzione dei derivati digitali nei territori e diffusione di connettività a banda ultralarga;
  2. Digitalizzazione dei processi amministrativi e diffusione dei servizi digitali interoperabili;
  3. Potenziamento della domanda di ITC dei cittadini in termini idi utilizzo dei servizi on line, inclusione sociale e partecipazione in rete;

Le risorse economiche stanziate

Il Piano Strategico prevede un finanziamento totale pari a 342.590.297,00 euro di cui 256.942.743,00 euro derivanti dai fondi europei e 85.647.574,00 euro derivanti da fondi statali. Le risorse verranno utilizzate per la digitalizzazione dei processi amministrativi, il potenziamento delle soluzioni tecnologiche con alfabetizzazione e inclusione digitale con particolare attenzione ai territori interni alla Regione Sicilia; ciò verrà affiancato dal Progetto Strategico Agenda Digitale per la Banda Ultra Larga con particolare attenzione ai destinatari come cittadini, imprese, pubbliche amministrazioni locali e al sistema sanitario regionale.

Il fascicolo sanitario elettronico (FSE)

La prima tranche di investimenti riguarderà infatti proprio la salute. Gli investimenti prevedono, la realizzazione di un fascicolo digitale attraverso il quale ogni cittadino può accedere in ogni momento ai propri dati personali consentendo di velocizzare tutte le operazioni connesse ad esempio alla scelta o cambio del medico di famiglia o il pediatra. Anche il rischi di doppie prenotazioni e la riduzione di file agli sportelli verrà eliminato grazie all’introduzione di un sistema con un unico numero verde per prenotare visite ed esami specialistici in tutti gli ospedali siciliani.

Le opportunità per i cittadini siciliani

L’Agenda Digitale Siciliana si incastra in un contesto nazionale e sovranazionale in cui con la strategia Europa 2020 ha fissato gli obbiettivi di crescita dell’Unione Europea anche in ambito digitale.

I cittadini siciliani avranno la possibilità di poter accedere alla linea internet veloce, accessibile a prezzi contenuti grazie agli investimenti in banda ultra larga.  Questo consentirà di avviare un processo di digitalizzazione della sanità mediante il fascicolo sanitario elettronico, con prescrizioni e cartelle cliniche digitali e trasmissione dei documenti per via telematica.

Le misure di innovazione tecnologica consentiranno, inoltre di digitalizzare le procedure delle Pubbliche Amministrazioni mediante risorse open data, trasmissione telematica dei certificati mediante l’istituzione del domicilio digitale del cittadino e la carta identità digitale;

 

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Agenda digitale Sicilia, voglia di crescita e competitività Ingegneri.info