Sicurezza informatica, nasce il Comitato sulla Cybesecurity | Ingegneri.info

Sicurezza informatica, nasce il Comitato sulla Cybesecurity

L’accordo siglato dal Cnr e dal Cini. Tra gli obiettivi, contrastare gli attacchi cyber

image_pdf

Sicurezza informatica, nasce il Comitato nazionale per la ricerca in Cybersecurity. L’accordo è stato siglato dal Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e dal Consorzio interuniversitario nazionale per l’informatica (Cini). Il Cini consorzia 44 Università pubbliche riunendo, attraverso il Laboratorio nazionale di cybersecurity, più di 300 ricercatori nell’area della cybersecurity. Il Cnr, attraverso il Dipartimento di ingegneria, Ict e tecnologie per energia e trasporti (Diitet), ha promosso un’area progettuale sulla cybersecurity che coinvolge più di 100 ricercatori che operano negli Istituti dell’Ente presenti su tutto il territorio nazionale. Il coordinamento del Comitato viene affidato al direttore del Laboratorio nazionale di cybersecurity.

Il nuovo Comitato, voluto fortemente dal presidente del Cnr, Massimo Inguscio, e dal presidente del Cini, Paolo Prinetto, ha l’obiettivo di coordinare l’eccellenza nazionale della ricerca nel settore e di realizzare azioni a livello nazionale e internazionale per il sistema Paese. E ancora: progettare un ecosistema nazionale più resiliente agli attacchi cyber; migliorare la continuità di servizio delle infrastrutture critiche, della pubblica amministrazione e delle filiere produttive strategiche; sviluppare piani di formazione per aumentare la ‘workforce nazionale’ in cybersecurity; migliorare la consapevolezza di imprese e cittadini rispetto alle minacce cyber; infittire la collaborazione con organizzazioni omologhe europee e internazionali.

Massimo Inguscio ha voluto sottolineare che “Lo sviluppo delle tecnologie per la cybersecurity non è solo un’esigenza per la sicurezza del Paese, ma anche una grande opportunità di sviluppo. È, infatti, un settore in continua quanto veloce evoluzione. Il mercato mondiale della sicurezza informatica è destinato a crescere da 75 miliardi di dollari, valore generato nel 2015, a 170 nel 2020. Si prevede che la domanda mondiale di posti di lavoro in questo campo sarà di 6 milioni entro il 2019, con un deficit previsto di 1,5 milioni di posti”.

Come illustrato da Paolo Prinetto, “con l’attivazione del Comitato, Cini e Cnr decidono di cooperare in modo sempre più stretto e sinergico per mettere al servizio del sistema Paese le più prestigiose e significative realtà della ricerca pubblica nazionale sulla cybersecurity. Credo sia un passo strategico da parte di due organismi che, partendo dalle proprie competenze ma guardando anche oltre, indicano la sola strada percorribile dal Paese per far fronte alle sfide poste dagli attacchi cyber, di natura e provenienza sempre più globali”.

Alla firma dell’accordo ha presenziato anche il prefetto Alessandro Pansa, direttore generale del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza della Repubblica della presidenza del Consiglio dei ministri. “L’accordo tra Cnr e Cini – ha dichiarato Pansa – è un passo avanti ulteriore nella crescita del sistema di sicurezza nazionale. Due poli di eccellenza coopereranno con le istituzioni per mettere a disposizione degli operatori della sicurezza, e quindi del Paese, le competenze necessarie per fronteggiare le minacce dei prossimi anni che verranno dal cyberspazio”.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Sicurezza informatica, nasce il Comitato sulla Cybesecurity Ingegneri.info