Italia e ambiente, la fotografia dell'Istat | Ingegneri.info

Italia e ambiente, la fotografia dell’Istat

wpid-21691_rifiuti.jpg
image_pdf

In materia ambientale, e in particolare sull’inquinamento delle città e la gestione dei rifiuti, è un’Italia ancora a rilento quella fotografata dall’Istat in Noi Italia, il sistema informativo giunto alla sesta edizione e che offre un quadro d’insieme dei diversi aspetti economici, sociali, demografici e ambientali del nostro Paese.

In primo luogo si parla della spesa pubblica delle regioni per la tutela ambientale, vale a dire le risorse stanziate prevalentemente per la salvaguardia dei fenomeni di inquinamento e di degrado, ma anche per l’uso e gestione delle risorse naturali. Nel 2011 la spesa pro capitate delle amministrazioni regionali è di 69 euro, in diminuzione rispetto al 2010.

I rifiuti urbani raccolti sono 528,1 kg per abitante, 8,9 kg in meno rispetto al 2010, con una maggiore quantità raccolta nel Centro. Di questa cifra di rifiuti per abitante, ben 220 kg sono smaltiti in discarica, un dato che colloca l’Italia molto al di sopra della media europea. E se è vero che la tendenza appare decrescente, in discarica si smaltisce ancora quasi la metà del totale dei rifiuti urbani raccolti, il 42,1%.

A livello di qualità dell’aria, nel 2013 il 36,7% delle famiglie italiane ha segnalato problemi relativi all’inquinamento nella zona di residenza e il 18,7% lamenta la presenza di odori sgradevoli. Va rilevato, comunque, che l’Italia ha ridotto del 2,3% le emissioni di gas serra rispetto al 2010 (488,8 milioni di tonnellate di Co2 equivalente), avvicinandosi all’obiettivo di massima emissione fissato dal protocollo di Kyoto.

In questo quadro, va rilevato l’aumento di circa l’1% del verde urbano, pari a oltre 570 milioni di m2 nel 2012, ovvero il 2,8% del territorio dei comuni capoluogo. La disponibilità pro capite di verde urbano è di 31,4 m2 per abitante. Occorre segnalare, comunque, che il 15,3% della superficie comunale è inclusa in aree naturali protette, un dato sostanzialmente stabile rispetto all’anno precedente.

Per consultare l’intero rapporto Noi Italia, clicca qui

Copyright © - Riproduzione riservata
Italia e ambiente, la fotografia dell’Istat Ingegneri.info