La progettazione delle opere cimiteriali spetta agli ingegneri | Ingegneri.info

La progettazione delle opere cimiteriali spetta agli ingegneri

wpid-21772_MonteOlimpino.jpg
image_pdf

“La progettazione delle opere cimiteriali è esclusivo appannaggio degli ingegneri trattandosi di opera igienico sanitaria, ferma restando la concorrente competenza degli architetti alla progettazione degli elementi che presentino rilevanti caratteri artistici e monumentali”.

Con queste parole la sentenza n. 37/2014 del Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana precisando che la progettazione generale dell’opera cimiteriale “spetta all’ingegnere al quale può aggiungersi per singoli progetti edilizi aventi caratteristiche artistiche o monumentali l’architetto, essendo invece escluso che l’architetto possa progettare l’intero piano, demandando all’ingegnere la cura di specifici elementi tecnico-infrastrutturali (fognature, condotti ecc.)”.

Il caso esaminato dai giudici siciliani prende le mosse dalla procedura di project financing per l’affidamento della concessione di costruzione e gestione del nuovo cimitero indetta dal comune di Siracusa, da aggiudicare in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Tra le tre offerte presentate, l’esito della selezione ha visto classificarsi al primo posto l’Ati (Associazione temporanea di imprese) Ciro Menotti con 92,32 punti e al secondo posto l’Ati Co & Ge con punti 78,58.

Le Imprese Associati & Partners srl e Rem srl, mandanti della seconda classificata, hanno impugnato avanti al Tar Catania gli atti della procedura deducendo mediante varie censure l’inammissibilità dell’offerta dell’Ati Ciro Menotti e, quindi, la nullità della gara.

Il Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana ha dunque giudicato fondata la censura con la quale il consorzio ha dedotto che l’Ati avversaria avrebbe dovuto essere esclusa dalla gara d’appalto per aver affidato la redazione del progetto preliminare, e le successive fasi di progettazione architettonica generale del nuovo cimitero, a un architetto e non a un ingegnere civile. Dal momento che il progetto preliminare è sottoscritto anche da ingegneri riuniti in Ati, i giudici si sono pronunciati soltanto sulla questione dell’affidamento della progettazione generale del cimitero.

Copyright © - Riproduzione riservata
La progettazione delle opere cimiteriali spetta agli ingegneri Ingegneri.info