Precontenzioso, per gli appalti arriva il regolamento dell'Avcp | Ingegneri.info

Precontenzioso, per gli appalti arriva il regolamento dell’Avcp

wpid-21939_Appalti.jpg
image_pdf

È stato approvato il 24 febbraio scorso dal Consiglio dell’Avcp il nuovo Regolamento sul procedimento per la soluzione delle controversie insorte durante lo svolgimento delle procedure di gara mediante un parere – non vincolante – dell’Autorità, che può formulare anche ipotesi di soluzione.

Il precontenzioso, istituito dall’art. 6, comma 7, lettera n), del decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163 ha l’obiettivo di limitare i conflitti nel settore degli appalti e, di conseguenza, modo a snellire l’iter per la realizzazione delle infrastrutture.

Il nuovo regolamento dell’Avcp, in attesa di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, prevede delle novità, tra le quali segnaliamo l’ampliamento della sfera dei soggetti legittimati a richiedere il parere – soggetti portatori di interessi pubblici o privati, soggetti portatori di interessi diffusi, costituiti in associazioni o comitati -.

Viene inoltre introdotta la possibilità, per uno dei soggetti interessati, di presentare istanza di parere anche dopo l’aggiudicazione definitiva e l’opportunità di chiedere un parere su questioni insorte dopo la stipula del contratto – su iniziativa congiunta della stazione appaltante e dell’esecutore del contratto –. L’Autorità ha inoltre la possibilità di pronunciarsi fino all’emissione in primo di una qualunque pronuncia giurisdizionale.

La conclusione del procedimento è prevista in un termine massimo di 90 giorni e, infine, regolamento disciplina lo scambio delle reciproche memorie fra le parti, teso a garantire l’effettivo contraddittorio.

Per leggere il regolamento clicca qui.

Copyright © - Riproduzione riservata
Precontenzioso, per gli appalti arriva il regolamento dell’Avcp Ingegneri.info