Dall'Anac informazioni utili su trasmissione dati e albo commissari di gara | Ingegneri.info

Dall’Anac informazioni utili su trasmissione dati e albo commissari di gara

Invariate le modalità operative per la pubblicazione e trasmissione dei dati delle Stazioni Appaltanti e rinviato al 15 aprile l’avvio dell’Albo dei commissari di gara per l’estrazione degli esperti da nominare nelle commissioni giudicatrici

anac dati commissari
image_pdf

L’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac) comunica che restano invariate per l’anno 2019 le modalità operative per l’assolvimento degli obblighi (art. 1, comma 32 Legge 190/2012) di pubblicazione e trasmissione dei dati in formato aperto riguardanti il 2018 come indicato nella Deliberazione Anac n. 39 del 2 gennaio 2016. Rimangono quindi valide sia le specifiche tecniche per la comunicazione via PEC dell’avvenuta pubblicazione dei dati entro il 31 gennaio 2019 sia quelle di pubblicazione dei dati (formato XSD).

Gli obblighi delle Stazioni Appaltanti

Le Stazioni Appaltanti per adempiere all’obbligo di pubblicazione dei dati in formato aperto devono:

1. Trasmettere all’Autorità, entro il 31 gennaio di ogni anno, solo mediante Posta Elettronica Certificata all’indirizzo [email protected], un messaggio di PEC attestante l’avvenuto adempimento. Il messaggio deve riportare obbligatoriamente, nell’apposito modulo PDF (utilizzare esclusivamente la versione del modulo aggiornata al 15 gennaio 2016), il codice fiscale della Stazione Appaltante e l’URL di pubblicazione del file XML per l’anno in corso.

2. Pubblicare sul proprio sito web istituzionale delle seguenti informazioni, secondo la struttura e le modalità definite dall’Autorità:

  • CIG: Codice Identificativo Gara rilasciato dall’Autorità. Nel caso in cui non sussista l’obbligo di acquisizione del CIG, il campo deve essere ugualmente compilato con il valore 0000000000 (dieci zeri).
  • Struttura proponente: Codice fiscale e denominazione della Stazione Appaltante responsabile del procedimento di scelta del contraente.
  • Oggetto del bando: Oggetto della procedura di scelta del contraente.
  • Procedura di scelta del contraente: Procedura di scelta del contraente per l’affidamento di lavori, forniture e servizi, anche se posta in essere in deroga alle procedure ordinarie.
  • Elenco degli operatori invitati a presentare offerte: Elenco degli operatori economici partecipanti alla procedura di scelta del contraente, quindi tutti i partecipanti, alle procedure aperte e quelli invitati a partecipare alle procedure ristrette o negoziate. Per ciascun soggetto partecipante vanno specificati: codice fiscale, ragione sociale e ruolo in caso di partecipazione in associazione con altri soggetti.
  • Aggiudicatario: Elenco degli operatori economici risultati aggiudicatari della procedura di scelta del contraente. Per ciascun soggetto aggiudicatario vanno specificati: codice fiscale, ragione sociale e ruolo in caso di partecipazione in associazione con altri soggetti.
  • Importo di aggiudicazione: Importo di aggiudicazione al lordo degli oneri di sicurezza, e delle ritenute da operare per legge (tra cui le ritenute per gli oneri previdenziali nel caso di incarichi a liberi professionisti) e al netto dell’IVA.
  • Tempi di completamento dell’opera, servizio o fornitura: Data di effettivo inizio lavori, servizi o forniture, Data di ultimazione lavori, servizi o forniture (va indicata solo se conseguita, nel qual caso potrà coincidere con quella contrattualmente prevista).
  • Importo delle somme liquidate: Importo complessivo, al lordo degli oneri di sicurezza e delle ritenute operate per legge e al netto dell’IVA, delle somme liquidate dalla stazione appaltante annualmente, da aggiornare di anno in anno fino alla conclusione del contratto.

Albo dei commissari di gara rinviato al 15 aprile 2019

Il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone ha spiegato in una nota che è stato differito al 15 aprile 2019 l’avvio del sistema dell’Albo dei commissari di gara (art. 78 del Codice dei contratti pubblici), prima previsto al 15 gennaio, per l’estrazione degli esperti da nominare nelle commissioni giudicatrici.

Il rinvio si è reso necessario, nonostante l’Anac abbia già adottato le previste Linee guida e predisposto il sistema informatico per l’iscrizione all’Albo, in quanto il numero degli esperti finora iscritti all’Albo non consente di soddisfare le richieste stimate in relazione al numero di gare previste.

Infatti, gli iscritti nelle diverse sottosezioni dell’Albo sono circa 2.100, di cui solo la metà estraibili per commissioni esterne alle amministrazioni aggiudicatrici. Numerose sottosezioni (circa il 30%) risultano completamente prive di esperti iscritti, altre (circa il 40%) con un numero di esperti molto ridotto (meno di 10).

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Dall’Anac informazioni utili su trasmissione dati e albo commissari di gara Ingegneri.info