Cassa geometri: bilancio di 24,6 milioni in attivo nel 2015 | Ingegneri.info

Cassa geometri: bilancio di 24,6 milioni in attivo nel 2015

Il Comitato delegati della Cipag (Cassa geometri) ha approvato il bilancio economico relativo al 2015

bilancio
image_pdf

Il Comitato dei Delegati della Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri liberi professionisti (CIPAG) ha approvato il bilancio consuntivo 2015, con un risultato economico di 24,6 milioni di euro (15,9 milioni nel 2014). Il patrimonio netto della CIPAG cresce di 25 milioni attestandosi al 31 dicembre 2015, a 2.257 milioni di Euro (erano 2.232 nel 2014).

La gestione immobiliare presenta un avanzo di 0,8 milioni di Euro e la gestione mobiliare e degli impieghi finanziari ha un avanzo complessivo pari a 31,8 milioni di Euro. Gli investimenti della CIPAG oltre a toccare vari settori, che vanno dall’immobiliare alle infrastrutture e ai trasporti, sostengono iniziative orientate alla realizzazione di housing sociale.

Le risultanze previdenziali, pari a 11,6 milioni di Euro, risentono degli effetti apportati dal Comitato dei Delegati della CIPAG sul fronte contributivo (maggio 2011) e sul fronte pensionistico (maggio 2012): l’elevazione graduale delle aliquote per il calcolo del contributo soggettivo, l’aumento graduale della contribuzione soggettiva minima e il blocco delle indicizzazioni delle pensioni.

Il Comitato dei Delegati ha poi approvato alcune modifiche al regolamento sulla contribuzione. In particolare, a decorrere dal 2016, è riscattabile il periodo di laurea di tutti i corsi universitari di laurea o equiparati (prima il riscatto era possibile solo per quelli utili fini dell’ammissione all’esame di Stato per l’esercizio della professione di geometra). Sono state inoltre apportate dal Comitato alcune modifiche al regime sanzionatorio relativo alla contribuzione: viene ridotta (a 200 euro) la sanzione per omessa dichiarazione – se la dichiarazione medesima viene resa entro il 31 marzo – dopo tale data la sanzione viene confermata in 800 euro. Anche la sanzione per dichiarazione infedele viene ridotta (a 100 euro), se rettificata entro il 31 marzo e a 400 euro, se rettificata dopo il 31 marzo e comunque prima della contestazione della Cassa. La sanzione minima è invece stata modificata con l’introduzione della misura fissa di 30 Euro.

Dal 2009 le entrate contributive continuano a diminuire e si abbassa il rapporto con le pensioni erogate. Ma nonostante questo e nonostante la pressione fiscale in questi anni sia invece aumentata considerevolmente i conti Cipag sono positivi e continuano ad essere sempre più solidi”, commenta Fausto Amadasi, Presidente CIPAG, che aggiunge: “il ‘sistema’ regge anche grazie all’entrata a regime delle modifiche approvate negli anni scorsi. Stiamo migliorando l’efficienza per gli associati, garantendo adeguatezza delle prestazioni in un contesto di elevata disoccupazione, invecchiamento della popolazione e tassi di interesse al minimo”.

Ai lavori del comitato sono intervenuti per Equitalia il Direttore Riscossione, Adelfio Moretti e il Responsabile Rapporti con Enti locali e Territoriali, Enrico Mallamaci che hanno sottoscritto la convenzione con la CIPAG che prevede tra l’altro la possibilità di rateizzare solo il credito contributivo dovuto alla Cassa Geometri.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cassa geometri: bilancio di 24,6 milioni in attivo nel 2015 Ingegneri.info