Chiarito il concetto di numerazione progressiva ed univoca della fattura | Ingegneri.info

Chiarito il concetto di numerazione progressiva ed univoca della fattura

wpid-2440_numerazioneprogressivaedunivocadellafattura.jpg
image_pdf

L’art. 21, comma 2 del D.P.R. n. 633/1972 (così novellato e con effetto dal 1° gennaio 2013) indica i dati minimi da riportare all’interno della fattura. Più nel dettaglio, per quanto qui in esame, tra le diverse informazioni da riportare all’interno del documento vi è l’obbligo di indicare

a) il numero progressivo che la identifichi in modo univoco. Al fine di evitare una applicazione non corretta da parte degli operatori, la RM n. 1 del 10 gennaio 2013 è intervenuta sull’argomento precisando che a decorrere dal 1° gennaio 2013 “è compatibile con l’identificazione univoca prevista dalla formulazione attuale della norma qualsiasi tipologia di numerazione progressiva che garantisca l’identificazione univoca della fattura, se del caso, anche mediante riferimento alla data della fattura stessa”.

Con il documento di prassi citato l’Agenzia fa presente che possono essere adottate dagli operatori principalmente due tipologie di numerazione progressiva.

1. al fine di dimostrare l’univocità della numerazione, gli operatori possono utilizzare una numerazione progressiva che non si “azzera” all’inizio di ciascun anno solare:
a) a decorrere dal 1° gennaio 2013 gli operatori possono utilizzare una numerazione progressiva, che inizi dal numero 1, proseguendo ininterrottamente fino alla cessazione dell’attività ovvero
b) dal 1° gennaio 2013 gli operatori possono utilizzare la progressione dell’ultima fattura del 2012 (ancorché la numerazione non parta dalla n. 1), proseguendo ininterrottamente fino alla cessazione dell’attività. Ad esempio, se l’ultima fattura è stata emessa nel 2012 con il n. 200, la prima fattura del 2013 andrà emessa con il n. 201.

2. è consentito l’azzeramento della numerazione progressiva all’inizio di ciascun anno solare, così come accadeva prima delle modifiche del 1° gennaio 2013. Infatti, la stessa Agenzia precisa che “qualora risulti più agevole, il contribuente può continuare ad adottare il sistema di numerazione progressiva per anno solare, in quanto l’identificazione univoca della fattura è, anche in tal caso, comunque garantita dalla contestuale presenza nel documento della data che, in base alla lettera a) del citato articolo 21, costituisce un elemento obbligatorio della fattura”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Chiarito il concetto di numerazione progressiva ed univoca della fattura Ingegneri.info