Ingegneri a congresso, al via a Roma l'edizione numero 63 | Ingegneri.info

Ingegneri a congresso, al via a Roma l’edizione numero 63

Ingegneri a confronto con le sfide prossime future della professione, tra esigenze di innovazione e richiesta di certezze normative per garantire lavoro e diritti per tutti

Il Ministro Toninelli al congresso nazionale dell'Ordine degli Ingegneri
Il Ministro Toninelli al congresso nazionale dell'Ordine degli Ingegneri
image_pdf

Costruiamo la nuova classe dirigente: con questo monito è iniziato il 63esimo Congresso nazionale dell’Ordine degli Ingegneri in programma all’Ergife Palace Hotel di Roma fino al 14 settembre 2018, promosso dal CNI.
Partendo dalle premesse, che riguardano il dibattito di idee e confronto sui temi della professione, dell’economia, della politica e sui temi attuali, questo congresso vuole essere, ancora una volta, il “luogo di confronto di idee e di proposte concrete per rendere l’Ingegneria protagonista della modernizzazione del Paese”.

Il prologo e i primi interventi

Ad anticipare l’apertura ufficiale dei lavori si sono svolti degli incontri autogestiti, l’11 settembre nella stessa sede del congresso sui seguenti temi:

  • Coordinatori provinciali della Commissione sicurezza degli Ordini Territoriali
  • Energia ed impianti
  • Ingegneri sezione B e lauree professionalizzanti
  • Network Giovani Ingegneri Nazionale
  • Ingegneri clinici Biomedici

L’avvio ufficiale questa mattina, mercoledì 12 settembre, con la Lectio magistralis ‘Classe dirigente, a che punto siamo’ di Maurizio Ferraris, professore di Filosofia teoretica all’Università degli Studi di Torino, partito da un assunto molto chiaro: “Essere classe dirigente vuol dire prendere decisioni talvolta impopolari”. La carrellata di saluti istituzionali ha visto l’intervento di Danilo Toninelli, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, il quale ha annunciato l’imminente uscita del decreto Genova che ha l’obiettivo di mettere in sicurezza le infrastrutture italiane. Toninelli ha affermato: “In un Paese dove c’è chi fa solo tanti proclami, c’è invece  chi agisce per il bene di tutti e sono gli ingegneri. Coloro sono dalla parte di chi fa e realizza qualcosa di concreto, Morandi è il simbolo del progresso italiano”. Ha annunciato inoltre un immediato reclutamento straordinario di professionisti per controllare lo stato delle infrastrutture in collaborazione con CNR e Agenzia spaziale  per screening dallo spazio ed ha concluso affermando: “Genova e l’Italia non possono rinascere senza ingegneri”.

Al Congresso nazionale dell’Ordine degli Ingegneri ha preso parte anche Barbara Lezzi, Ministro per il Sud che si è concentrata sull’uso dei fondi europei per connettere le regioni del sud. A seguire gli interventi di Salvatore Farina Capo di Stato Maggiore Esercito Italiano, il quale ha lanciato l’interessante proposta di apertura degli impianti sportivi dedicati all’esercito anche alla popolazione e Angelo Borrelli, Capo Dipartimento Protezione Civile che ha sollevato la necessità di migliorare la seconda fase dell’emergenza garantendo ai  tecnici chiamati ad intervenire il giusto rimborso spese per uno sforzo continuativo.

Mattia Fantinati ingegnere e sottosegretario al Ministero per la Pubblica Amministrazione, ha infiammato la platea: le sue parole sono state “scegliere ingegneria è una scelta coraggiosa e benché nella pubblica amministrazione ci siano delle persone capaci e competenti manca la meritocrazia nella valutazione della dirigenza e quindi il livello si abbassa”. La mattinata si è conclusa con l’intervento del presidente del CNI Armando Zambrano.

I prossimi appuntamenti del congresso del CNI

Nel pomeriggio interverrà, tra gli altri, Gianni Massa (Vice Presidente Vicario CNI) che con i suoi illustri ospiti introdurrà alle storie, visioni e ingegno verso Scintille 2019.
Giovedì 13 settembre la mattinata sarà organizzata in due moduli. Il primo dedicato alla sfida delle conoscenze nei nuovi scenari 4.0, della manifattura e nei servizi di nuova generazione, l’evoluzione del profilo professionale per essere protagonisti. Interverranno sull’argomento:

  • Rita Cucchiara, Direttore Laboratorio Nazionale Intelligenza Artificiale,
  • Giuseppe Amaro Founder GAe Engineering srl,
  • Stefano Cuzzilla Presidente Federmanager,
  • Davide Crippa Sottosegretario Ministero Sviluppo Economico,
  • Claudio Freddi Business & process advisor.

Il secondo modulo sarà invece dedicato alle nuove frontiere dei big data e della cybersecurity e parleranno di questo:

  • Giovanni Brusoni SAS Institute Innovation Consultant,
  • Agostino Bruzzone Università degli Studi di Genova,
  • Domenico Favuzzi Exprivia Italtel,
  • Michele Pierri Cyberaffairs.

Il pomeriggio sarà anch’esso suddiviso in due moduli il primo sul tema dei servizi e per i professionisti ed il secondo dedicato alle idee e proposte dai laboratori formativi,  che si svolgeranno collaborazione con la LUISS Business School parallelamente ai lavori in sale dedicate. L’intervento al congresso riguarderà i temi della comunicare, valorizzazione ed, organizzazione efficace del sistema ordinistico.
Nell’ultima giornata di venerdì 14 settembre il programma prevede una riflessione sul ruolo e funzioni degli Ordini professionali nella società che cambia seguita da un confronto tra ‘addetti ai lavori’ sulla qualità delle costruzioni e per la rigenerazione urbana. A confrontarsi sul tema saranno:

  • Gabriele Buia Presidente Ance,
  • Giuseppe Cappochin Presidente CNAPPC,
  • Paolo La Greca Presidente Censu,
  • Massimo Sessa Presidente Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

I lavori si concluderanno come di consueto con il dibattito seguito dalla votazione della mozione congressuale e la presentazione del 64° Congresso Nazionale Sassari 2019.
Leggi il programma completo e la biografia dei protagonisti.

Le premesse di questo Congresso Nazionale 2018 degli Ordini degli Ingegneri d’Italia si concentrano sulla contemporaneità con un occhio al futuro della professione. Non solo ingegneria civile ma, grazie all’intervento di relatori di diverse categorie professionali (filosofi, politici, imprenditori, architetti, ricercatori, giornalisti e scrittori, esperti nel settore tecnologico, docenti, ecc..) assisteremo ad un simposio di visioni  della società contemporanea del mondo dell’ingegneria e non solo.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Ingegneri a congresso, al via a Roma l’edizione numero 63 Ingegneri.info