Crediti formativi ingegneri 2018: guida completa per ottenere i CFP | Ingegneri.info

Crediti formativi ingegneri 2018: guida completa per ottenere i CFP

Calcolo, esoneri, scadenze, attività riconosciute e non, le novità su fiere, master e formazione a distanza: la nostra guida completa alle nuove disposizioni sulla formazione professionale obbligatoria disciplinate dal testo unico entrato in vigore il 1 gennaio 2018

Cfp guida
Cfp guida
image_pdf

Con l’introduzione del testo unico entrato in vigore il 1 gennaio 2018 (scarica qui il documento) disciplinante il regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale per gli ingegneri, sono state riviste le disposizioni emanate in precedenza – in particolare la circolare n.722 27 aprile 2016 – in merito al conseguimento di Cfp (crediti formativi professionali).

In questo articolo riassumiamo le principali disposizioni contenute nel Regolamento (si rimanda agli articoli specifici per una disamina più dettagliata).

Indice degli argomenti:

Informazioni generali

Cfp con corsi di formazione e seminari

Cfp in congressi, fiere, convegni e dimostrazioni tecniche

Cfp per stage, Master in Ingegneria, dottorati ed eventi all’estero

Cfp e formazione aziendale

Autocertificazione Cfp: pubblicazioni, brevetti e commissioni

Esonero dalla formazione professionale obbligatoria

Controlli e sanzioni

Formazione a distanza

Crediti formativi ingegneri: informazioni generali 

Per esercitare la professione, l’iscritto all’albo deve risultare in possesso di minimo 30 Cfp. Si possono conseguire crediti formativi professionali in ogni area formativa, indipendentemente dal proprio settore di iscrizione. Fanno eccezione i 5 Cfp relativi a “etica e deontologia professionale”, che devono essere conseguiti obbligatoriamente entro il 31 dicembre dell’anno solare successivo a quello di iscrizione.

In caso di cancellazione dall’Albo sono decurtati al soggetto 30 Cfp per anno solare in cui il medesimo risulterà non iscritto. Per eventuali successive reiscrizioni, all’interessato saranno riconosciuti Cfp pari a quelli in suo possesso al 1° gennaio dell’anno in cui è avvenuta la cancellazione, detratti 30 Cfp per ogni anno solare in cui l’interessato non è stato iscritto all’Albo.

Ai soggetti in possesso di un titolo conseguito in un ordinamento diverso da quello italiano ed equivalente a quello di ingegnere – i quali si iscrivano all’Albo degli Ingegneri presso uno degli Ordini territoriali – sono riconosciuti 60 Cfp iniziali indipendentemente dalla data di conseguimento della laurea o di superamento dell’esame di Stato.

Durante l’anno solare l’anagrafe nazionale dei crediti professionali registra le partecipazioni a eventi formativi autorizzati al rilascio di Cfp. Il conteggio dei Cfp maturati dal professionista viene effettuato alla data del 31 dicembre.  La soglia dei 120 Cfp è il limite massimo che ogni iscritto può conseguire annualmente. L’algoritmo di calcolo è il seguente:

Cfp inizio nuovo anno = Cfp inizio anno precedente – 15/30 Cfp + Cfp accumulati + Cfp per esoneri concessi nell’anno.

Per prime iscrizioni durante l’anno solare è applicato quanto segue: a) iscrizioni dal 1 gennaio al 30 Giugno: alla fine dell’anno sono detratti 30 Cfp b) iscrizioni dall’1 luglio al 31 dicembre: alla fine del primo anno sono detratti 15 Cfp.

Crediti formativi ingegneri 2018: ottenere i Cfp con corsi di formazione e seminari

corsi di formazione mirano all’accrescimento delle competenze dei partecipanti e trattano questioni tecniche nel settore dell’ingegneria o questioni di interesse professionale. I seminari sono meeting di approfondimento su tematiche di interesse collettivo e puntano a creare uno spazio di confronto.

Per i corsi l’attribuzione dei Cfp è 1 ora= 1 credito formativo professionale. Nei seminari le ore per l’attribuzione di Crediti formativi professionali sono minori o uguali a 6, al netto di saluti iniziali e pause.

Qui l’articolo di approfondimento.

Crediti formativi ingegneri 2018: ottenere i Cfp in convegni, fiere, congressi e dimostrazioni tecniche

Convegni e conferenze sono incontri di divulgazione su tematiche attuali di interesse collettivo. I crediti formativi professionali sono attribuiti esclusivamente per le parti formative (1 ora = 1 Cfp, per un massimo di 3 Cfp/evento).

Possono rilasciare Cfp pure soggetti organizzatori non preventivamente autorizzati dal Cni, nel caso di congressi nazionali o internazionali, oppure di eventi di grande rilevanza per il settore ingegneristico aventi luogo in Italia.

Le dimostrazioni tecniche sono presentazioni di soluzioni tecniche innovative riguardanti prodotti o servizi, organizzate da aziende produttrici o da rivenditori. Per questi eventi: 1 credito formativo professionale = 1 ora evento; massimo 2 Cfp per singolo evento.

Qui l’articolo di approfondimento.

Crediti formativi ingegneri 2018: ottenere Cfp con stage, Master in Ingegneria, dottorati ed eventi all’estero

  • Stage: 5 crediti formativi professionali, al termine dello svolgimento di stage formativi per ingegneri della durata minima di 3 mesi e frequenza di almeno 20 ore settimanali (uno stage per anno solare). Per tirocini svolti all’estero, 5 Cfp per tirocinio (della durata minima di due mesi)
  • Master: 30 Cfp, indipendentemente dalla durata del Master in Ingegneria. Riconosciuti i Master di I e II livello, Corsi di Alta Formazione per ingegneri e Corsi di Formazione Permanente con esame finale svolti in Italia e all’estero, che rilascino Cfu
  • Dottorati: 30 Cfp al superamento di ogni anno di un Dottorato di Ricerca, per un massimo di 3 anni
  • Esami universitari: singoli esami universitari su materie riconducibili all’attività professionale di ingegnere. 1 Cfu corrisponde a un Cfp, con un massimo di 10 Cfp per esame e di 15 Cfp l’anno. Per chi frequenta un corso di laurea magistrale il limite annuo di Cfp conseguibili è 30
  • Corsi all’estero: se il corso rilascia crediti universitari 1 Cfp=1 Cfu con il massimo di 10 Cfp per corso; se il corso è accreditato nell’ambito di un analogo programma nazionale di formazione 1 Cfp=1 credito evento.

Qui l’articolo di approfondimento.

Crediti formativi ingegneri 2018: ottenere Cfp con formazione erogata dal datore di lavoro

È ammissibile l’erogazione di Cfp a condizione che l’Ente o l’azienda in questione operi (vedi art. 7 comma 5 del Regolamento, in conformità all’art. 7, comma 5 del D.P.R. n. 137 del 7 agosto 2012) in cooperazione o convenzione con gli Ordini competenti sul territorio o con un Provider.

Qui l’articolo di approfondimento.

Crediti formativi ingegneri 2018. Autocertificazione Cfp: pubblicazioni, brevetti e commissioni

Per ottenere il riconoscimento di 15 Cfp/anno per l’aggiornamento informale, in conformità con la tempistica prevista da circolare del Cni, gli iscritti devono inviare la relativa autocertificazione dei Cfp all’Anagrafe Nazionale, attestando le proprie azioni di aggiornamento.

  • 2.5 crediti formativi professionali per articoli della lunghezza minima di 5000 caratteri (spazi esclusi) pubblicati su riviste indicizzate da SCOPUS o Web of Science e/o comprese tra quelle riconosciute dall’ANVUR per l’area di ricerca Area 8 – Ingegneria civile e architettura – e Area 9 – Ingegneria industriale e dell’informazione. 2.5 Cfp per articoli pubblicati su riviste del Cni (L’Ingegnere Italiano, Il Giornale dell’Ingegnere) e/o inserite in apposito elenco aggiornato
  • 5 Cfp per la pubblicazione di manuali, libri, monografie, ricerche e studi (escluse le curatele) i cui autori siano indicati in copertina
  • 2.5 Cfp per articoli di lunghezza di 5000 caratteri o più (spazi esclusi) pubblicati su volumi per i quali siano assolte le formalità previste sia dall’ ex art. 1 D.Lgs. n. 660 del 1945, sia da quelle previste dall’ex art. 2 L. 8 febbraio 1948, n. 47. Esclusi gli atti di convegno
  • 10 Cfp per ogni brevetto dotato di attestato di concessione emesso dall’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), o da equivalente struttura per brevetti internazionali
  • 5 Cfp/anno per la partecipazione qualificata a organismi, gruppi di lavoro, commissioni tecniche istituite da: Ministeri, Regioni, Provincie, Comuni, UNI (Ente Italiano di Normazione), Consiglio superiore lavori pubblici, CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) ed equivalenti italiani ed esteri
  • 3 Cfp per singola sessione di esame di stato. I Cfp sono assegnati a membri effettivi e aggregati
  • Sono riconosciuti Cfp anche per la partecipazione a interventi di carattere sociale/umanitario/in occasione di calamità naturali

Qui l’articolo di approfondimento.

Crediti formativi ingegneri 2018. Esonero dalla formazione professionale obbligatoria

L’esonero dalla formazione professionale consente una riduzione dei Cfp detratti a fine anno pari a 2.5 per ogni mese intero riconosciuto, escluso il giorno di fine periodo. Tutte le tipologie di istanze di esonero dalla formazione professionale obbligatoria devono essere presentate all’Ordine entro il 31 gennaio dell’anno solare successivo a quello di inizio periodo. Tipologie di esonero:

  • Esonero formazione professionale per maternità o paternità
  • Esonero formazione professionale per malattia o infortunio
  • Esonero formazione professionale per gravi malattie invalidanti
  • Esonero formazione professionale per assistenza a persone con grave malattia cronica
  • Esonero formazione professionale in zone colpite da catastrofi naturali
  • Esonero formazione professionale per lavoro all’estero
  • Esonero formazione professionale per servizio militare volontario e servizio civile

Qui l’articolo di approfondimento.

Crediti formativi ingegneri 2018: controlli e sanzioni

Il Cni, a seguito di mancato rispetto del Regolamento e Linee di indirizzo, può rideterminare i crediti formativi professionali assegnati a un evento se viene accertata una (o più) delle seguenti violazioni:

  • Evento di durata inferiore a quanto dichiarato
  • Eventi organizzati da soggetti diversi dall’Ordine o dal Provider
  • Eventi realizzati con Partner e/o sponsor in modo difforme rispetto a quanto previsto dal Regolamento
  • Corsi e seminari svolti in maniera difforme
  • Rilascio di attestati che presentano loghi e o firme diverse da quelle dell’Ordine e/o Provider

Sono violazioni molto gravi all’interno dell’organizzazione di eventi:

  • Il mancato rispetto delle norme relative alla pubblicità, alle sponsorizzazioni, al conflitto di interessi, ai requisiti minimi richiesti per l’organizzazione e lo svolgimento dell’evento
  • Il mancato controllo su ingresso e l’uscita dei corsisti
  • Il mancato pagamento dei diritti di segreteria al Cni o agli Ordini e la mancata collaborazione allo svolgimento dei controlli
  • La trasmissione al Cni di accordi di collaborazione e/o sponsorizzazione che contengono omissioni, inesatta e/o falsa rappresentazione dei dati e delle prestazioni previste tra le parti

Sono violazioni gravi:

  • La predisposizione di documenti irregolari (attestati, autocertificazioni, certificazioni)
  • La mancata o non corretta somministrazione della rilevazione della qualità percepita
  • L’utilizzo di sedi diverse da quelle comunicate
  • La gestione dell’evento da parte di soggetti non autorizzati
  • Il mancato rispetto dei requisiti richiesti per l’autorizzazione e l’organizzazione dell’evento

Sono violazioni lievi le infrazioni di non eccessiva rilevanza riscontrate durante le ispezioni.

Le violazioni lievi determinano l’invio di un’ammonizione da parte del Cni. Le violazioni gravi possono determinare una revoca momentanea dell’autorizzazione. Le violazioni molto gravi possono portare a revoca definitiva.

Qui l’articolo di approfondimento.

Crediti formativi ingegneri 2018. Formazione a distanza: come funziona

La formazione a distanza è l’insieme delle attività formative la cui fruizione può avvenire indipendentemente dal luogo e dal momento della loro concreta produzione. Tutte le attività di formazione ingegneri a distanza prevedono la presenza di un Tutor e di un Mentor.

Le richieste di assegnazione di Cfp per attività di formazione a distanza sono esaminate dal Cni entro 40 giorni lavorativi dal ricevimento.

Qui l’articolo di approfondimento.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Crediti formativi ingegneri 2018: guida completa per ottenere i CFP Ingegneri.info