Decreto fiscale, arriva l’ok del Senato. Ecco le principali novità | Ingegneri.info

Decreto fiscale, arriva l’ok del Senato. Ecco le principali novità

Dalle bollette del telefono all’equo compenso, dalla rottamazione delle cartelle allo spesometro: panoramica dei provvedimenti adottati

Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica
Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica
image_pdf

Il decreto fiscale collegato alla manovra di bilancio supera l’ostacolo del Senato e supera dunque il primo scoglio, in attesa del passaggio alla Camera e della conversione in legge entro il 15 dicembre.

Il decreto fiscale contiene una serie di novità di notevole impatto economico e sociale. Vediamole nel dettaglio:

BOLLETTE DEL TELEFONO – Bollette mensili per abbonamenti telefonici, tv e Internet. Con l’eccezione delle offerte promozionali, che potranno avere scadenze inferiori. Gli operatori del settore avranno 120 giorni per adeguarsi alla misura, se non lo fanno dovranno rimborsare ogni cliente pagando 50 euro.

CANNABIS MEDICA – Per assicurare la produzione della cannabis a uso medico viene autorizzata la spesa di 1,6 milioni di euro da destinare allo stabilimento farmaceutico militare di Firenze. Con la norma si provvede ad affermare “la necessità della garanzia della continuità dell’approvvigionamento di cannabis, che – si spiega nella relazione tecnica – costituisce un obiettivo indefettibile per la prosecuzione delle terapie”. La stessa disposizione individua il meccanismo dell’importazione quale strumento utile, in via generale, a perseguire l’obiettivo di avere a disposizione il prodotto in modo continuativo sul territorio nazionale.

DETRAZIONI FISCALI STUDENTI FUORISEDE – Per poter usufruire delle detrazioni si dovrà sempre risiedere ad almeno 100 km di distanza dall’università dove si studia ma non è più necessario che i due Comuni appartengano ad una provincia diversa. Inoltre, se gli studenti fuorisede risiedono in montagna o in zone disagiate la distanza viene dimezzata a 50 Km.

EQUO COMPENSO PROFESSIONISTI – Viene esteso a tutti i professionisti, anche se non appartenenti ad un Ordine, il riconoscimento economico “proporzionato” al lavoro svolto. Un principio che anche la Pubblica Amministrazione è tenuta a riconoscere.

PACCHETTO SISMALe rate dei mutui su prime case e attività produttive, inagibili o distrutte, inserite nelle zone rosse dei Comuni del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016 saranno sospese fino al 2020. Per sanare situazioni limite degli sfollati, l’attività edilizia libera è consentita agli immobili costruiti senza titolo abilitativo eliminando l’obbligo di rimozione entro 90 giorni. Ad Ischia i tributi sono sospesi fino alla fine del 2018. All’isola sono riconosciuti 40 milioni di “risarcimento danni”.

ROTTAMAZIONE CARTELLE – Viene estesa la definizione agevolata dei carichi fiscali affidati alla riscossione dal 2000 sino al 2016. Anche chi aveva aderito alle precedenti sanatorie ma ha saltato il versamento delle rate (31 luglio e 2 ottobre) potrà riprendere il terno pagando entro il 7 dicembre.

SCUDO FISCALE TER – Arriva lo scudo fiscale ter, pensato per i transfrontalieri e per gli italiani che in passato sono stati residenti all’estero, che sono tornati a vivere nel Belapese ma che hanno lasciato i soldi fuori dai confini nazionali. Basterà pagare il 3% della somma da sanare; la domanda per aderire allo scudo ter potrà essere trasmetta fino al 31 luglio 2018; il versamento potrà essere effettuato in un’unica soluzione entro il 30 settembre 2018 o ripartito in tre rate mensili consecutive, con versamento della prima tranche da effettuare entro il 30 settembre 2018.

SIGARETTE ELETTRONICHE – Stretta sulle sigarette elettroniche, che non potranno più essere vendute online ma solo nelle tabaccherie e nelle rivendite autorizzate. La misura ha un doppio scopo: combattere un mercato che anche la relazione tecnica stima per il “50% illegale”, recuperando quindi l’evasione fiscale, e garantire gli adeguati controlli sul fronte sanitario dei liquidi venduti.

SPESOMETRO – I contribuenti potranno trasmettere i dati annualmente o semestralmente, semplificando la procedura. Per gli errori commessi nell’invio dei dati delle fatture del primo semestre 2016, sono abolite le sanzioni, purché tali errori siano sanati con un nuovo invio entro febbraio 2018.

STALKING – Viene cancellata la norma introdotta in estate, che declassificava alcuni reati tra cui lo stalking, consentendo di estinguere il reato pagando una multa anche nel caso di mancata accettazione da parte della persona offesa. “Alla luce dell’elevato numero di donne italiane vittime di stalking si ritiene necessario non far ricadere il reato tra quelli per cui è applicabile l’istituto della giustizia riparativa”, si legge nella relazione illustrativa.

VACCINI – Arrivano semplificazioni per le scuole, che non dovranno più verificare la regolarità delle vaccinazioni.

DELLO STESSO AUTOREPMI e Formazione 4.0: previsti 500 milioni nella Legge di Bilancio

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Decreto fiscale, arriva l’ok del Senato. Ecco le principali novità Ingegneri.info