Europrogettazione, accordo tra Confartigianato e AssoEPI | Ingegneri.info

Europrogettazione, accordo tra Confartigianato e AssoEPI

Tra gli obiettivi della convenzione, favorire la partecipazione di aziende ed imprenditori ai bandi europei

image_pdf

Una convenzione per favorire la partecipazione di imprenditori ed aziende ai bandi europei e agevolare l’attività di europrogettazione: sono questi i principali obiettivi che si pongono Giorgio Merletti, Presidente di Confartigianato, e Sergio Praderio, Presidente di AssoEPI, Associazione Europrogettisti italiani. Un argomento, quello dell’europrogettazione, ormai di stretta attualità e che interessa sempre di più tanti professionisti alla ricerca di nuove opportunità occupazionali, a cominciare dagli ingegneri.
L’europrogettista è l’esperto dei principali programmi europei e delle tecniche di europrogettazione finalizzate al reperimento di finanziamenti comunitari ed internazionali nella logica della progettazione partecipata.

L’europrogettazione costituisce un ambito funzionale separato da quello della progettazione generica e trova il suo fondamento nel progressivo emergere – appunto – della “progettazione partecipata”, vale a dire il processo progettuale che prevede partenariati quale condizione essenziale per produrre impatti significativi sulla realtà.

L’intesa siglata nei giorni scorsi a Roma prevede che gli imprenditori soci di Confartigianato potranno utilizzare, a condizioni agevolate, la consulenza e l’assistenza specialistica offerta dagli europrogettisti di AssoEPI. In particolare, tra le iniziative oggetto della convenzione, sono previsti corsi di formazione e di aggiornamento per gli imprenditori e per il personale del Sistema Confartigianato, seminari informativi, attività di affiancamento nella fase di progettazione, un sondaggio per comprendere le criticità nella partecipazione delle imprese ai bandi Ue e migliorare la qualità e il buon esito delle proposte progettuali.

Per il Presidente di AssoEPI, Sergio Praderio, “l’accordo con Confartigianato rappresenta un momento estremamente significativo per la diffusione dei principi fondanti di AssoEPI nell’accesso ai fondi europei e nel rapporto tra professionista e committente: etica professionale, competenza e trasparenza. Con l’obiettivo di ampliare e rendere più qualificata la partecipazione ai bandi finanziati con fondi europei da parte del sistema imprenditoriale rappresentato da Confartigianato”.

In generale, quella dell’europrogettista è una figura emergente a forte progressione occupazionale, anche perché le politiche europee sono orientate all’attuazione di strategie economiche, sociali e finanziarie sulle quali si basa anche la programmazione istituzionale locale, assumendone i principi e le metodologie.
Tra i professionisti coinvolti, si distingue tra un ruolo tecnico-funzionale (tecnico europrogettista) e un ruolo manageriale (europroject manager).
In particolare, il ruolo manageriale implica competenze organizzative e gestionali funzionali alla realizzazione di partenariati su più piani (istituzionali e locali, strategici e realizzativi) e di progetti complessi a livello internazionale. Competenze tipiche di professionisti come gli ingegneri.

Le attività principali concernono:
– l’ideazione del progetto e la sua condivisione tra più soggetti;
– la costruzione di obiettivi strategici, la valutazione di coerenza tra missione e progetto in una logica bottom up e promovendo la fattiva collaborazione di tutti gli attori coinvolti;
– la definizione formale del progetto nonché la sua pianificazione e scheduling con l’assegnazione e l’organizzazione di risorse e strumenti adeguati;
– la definizione degli strumenti, delle metodologie e dei criteri di monitoraggio e valutazione.

Copyright © - Riproduzione riservata
Europrogettazione, accordo tra Confartigianato e AssoEPI Ingegneri.info