Formazione elenco professionisti per incarichi ingegneria e architettura: l’avviso pubblico della Difesa | Ingegneri.info

Formazione elenco professionisti per incarichi ingegneria e architettura: l’avviso pubblico della Difesa

Tutti i dettagli dell’avviso pubblico di Geniodife per la formazione di un elenco aperto di professionisti per il conferimento di incarichi di architettura e ingegneria sotto i 100 mila euro

image_pdf

Il ministero della Difesa, attraverso la stazione appaltante Geniodife, ha pubblicato un avviso per la formazione di un elenco aperto di professionisti per il conferimento di incarichi di architettura ed ingegneria ed altri servizi tecnici di importo inferiore a euro 100mila.
Non è prevista una scadenza per l’inoltro dell’istanza di iscrizione, redatta secondo il fac-simile in Allegato A (disponibile sul sito della Difesa o in allegato alla fine dell’articolo); tuttavia per la prima costituzione dell’albo verranno prese in considerazione solo le istanze pervenute entro il termine perentorio del 30 settembre 2017.
Entriamo ora nel dettaglio dell’avviso pubblico per l’elenco di professionisti per gli incarichi di architettura e ingegneria.

Oggetto dell’avviso pubblico
“La Direzione dei lavori e del Demanio del Ministero della Difesa, di seguito indicata come Geniodife, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza della procedura di affidamento di cui all’art. 157, comma 2, del D.Lgs. n. 50/2016, rende noto che intende formare un elenco di professionisti ai sensi e per gli effetti dell’art. 36 comma 2 lettere a) e b) del medesimo decreto legislativo, suddiviso per categorie di opere come individuate al successivo art. 2, per l’eventuale affidamento di incarichi di servizi attinenti all’architettura ed all’ingegneria finalizzati alla realizzazione di opere o lavori pubblici o comunque necessari per la realizzazione delle attività in carico alle strutture tecniche interne, per oneri professionali di importo inferiore ad Euro 100.000,00 al netto dell’IVA e degli oneri contributivi di legge.
L’elenco dei professionisti cui conferire gli incarichi rimarrà aperto fino a revoca e sarà aggiornato con cadenza annuale.”

Chi può partecipare
Sono ammessi a presentare istanza di iscrizione i professionisti di cui all’art. 46, comma 1, del D.Lgs. n. 50/2016 ed in particolare:
a) i prestatori di servizi di ingegneria e architettura: i professionisti singoli, associati, le società tra professionisti di cui alla lettera b), le società di ingegneria di cui alla lettera c), i consorzi, i GEIE, raggruppamenti temporanei fra i predetti soggetti che rendono a committenti pubblici e privati, operando sul mercato, servizi di ingegneria e di architettura, nonché attività tecnico-amministrative e studi di fattibilità economico-finanziaria ad esse connesse, ivi compresi, con riferimento agli interventi inerenti al restauro e alla manutenzione di beni mobili e delle superfici decorate di beni architettonici, i soggetti con qualifica di restauratore di beni culturali ai sensi della vigente normativa;
b) le società di professionisti: le società costituite esclusivamente tra professionisti iscritti negli 
appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali, nelle forme delle società di persone di cui ai capi II, III e IV del titolo V del libro quinto del codice civile ovvero nella forma di società cooperativa di cui al capo I del titolo VI del libro quinto del codice civile, che svolgono per committenti privati e pubblici servizi di ingegneria e architettura quali studi di fattibilità, ricerche, consulenze, progettazioni o direzioni dei lavori, valutazioni di congruità tecnico economica o studi di impatto ambientale;
c) società di ingegneria: le società di capitali di cui ai capi V, VI e VII del titolo V del libro quinto del codice civile, ovvero nella forma di società cooperative di cui al capo I del titolo VI del libro quinto del codice civile che non abbiano i requisiti delle società tra professionisti, che eseguono studi di fattibilità, ricerche, consulenze, progettazioni o direzioni dei lavori, valutazioni di congruità tecnico- economica o studi di impatto, nonché eventuali attività di produzione di beni connesse allo svolgimento di detti servizi;
d) i prestatori di servizi di ingegneria e architettura identificati con i codici CPV da 74200000-1 a 74276400-8 e da 74310000-5 a 74323100-0 e 74874000-6 stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi;
e) i raggruppamenti temporanei costituiti dai soggetti di cui alle lettere da a) a d);
f) i consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria, anche in forma mista, formati da non meno di tre consorziati che abbiano operato nei settori dei servizi di ingegneria ed 
architettura.

Importante: I professionisti che intendono presentare istanza devono essere in possesso dei requisiti, anche di ordine morale, di cui all’art. 80 e all’art. 83 del D.Lgs. n. 50/2016, di laurea o diploma tecnico nonché essere iscritti ai rispettivi ordini professionali e degli ulteriori requisiti richiesti dalla vigente normativa per lo svolgimento dell’incarico per il quale si richiede l’inserimento nell’elenco.

Categorie di opere

Le tipologie di incarico

3.1. Progettazione di fabbilità tecnico ed economica
– Relazione illustrativa, elaborati progettuali e tecnico economici;
– Prime indicazioni di progettazione antincendio;
– Relazione geologica;
– Relazione geotecnica;
– Relazione idrologica;
– Relazione idraulica;
– Relazione sismica e sulle strutture;
– Relazione archeologica;
– Piano economico e finanziario di massima;
– Supporto al RUP: accertamenti e verifiche preliminari, supervisione e coordinamento della 
progettazione preliminare.

3.2. Progettazione definitiva
– Progettazione definitiva;
– Elaborati di progettazione antincendio;
– Relazione paesaggistica;
– Elaborati e relazioni per requisiti acustici;
– Relazione energetica;
– Diagnosi energetica degli edifici esistenti;
– Rilievi dei manufatti;
– Rilievi plano altimetrici;
– Aggiornamento delle prime indicazioni e prescrizioni per la redazione del PSC;
– Studio di impatto ambientale o di fattibilità ambientale (VIA/VAS/AIA);
– Relazione geologica;
– Relazione geotecnica;
– Relazione idrologica;
– Relazione idraulica;
– Relazione sulle strutture;
– Analisi storico critica e relazione sulle strutture esistenti;
– Relazione sulle indagini dei materiali e delle strutture per edifici esistenti;
– Verifica sismica delle strutture esistenti e individuazione delle carenze strutturali;
– Supporto al RUP: supervisione e coordinamento della progettazione definitiva;
– Relazione paesaggistica.

3.3. Progettazione esecutiva
– Progettazione esecutiva;
– Piano di Sicurezza e Coordinamento;
– Supporto al RUP: per la supervisione e coordinamento della progettazione esecutiva;
– Supporto al RUP: per la verifica della progettazione esecutiva;
– Supporto al RUP: per la programmazione e progettazione appalto;
– Supporto al RUP: per la validazione del progetto.

3.4. Direzione dell’esecuzione
– Direttore dei Lavori;
– Direttore operativo;
– Ispettore di cantiere;
– Contabilità dei lavori a misura/corpo;
– Coordinamento della sicurezza in esecuzione;
– Supporto al RUP: per la supervisione e coordinamento della D.L. e della C.S.E.

3.5. Verifiche e collaudi
– Collaudo tecnico amministrativo;
– Revisione tecnico contabile;
– Collaudo statico;
– Collaudo tecnico funzionale degli impianti;
– Attestato di prestazione energetica.

Importi degli incarichi
L’elenco dei professionisti relativi alle categorie di opere e prestazioni professionali di cui al presente avviso, sarà suddiviso in tre fasce in funzione dell’importo (calcolato al netto degli oneri fiscali e previdenziali):
– 1a FASCIA = incarichi di importo inferiore a € 5.000,00;
– 2a FASCIA = incarichi di importo maggiore o uguale a € 5.000,00 ed inferiore a € 40.000,00;
– 3a FASCIA = incarichi di importo maggiore o uguale a € 40.000,00 ed inferiore a € 100.000,00.
Nel bando disponibile sul sito della Difesa (qui) oppure in allegato alla fine dell’articolo sono indicati anche:
– i termini in cui presentare l’istanza e l’e-mail a cui inviare il tutto
– le regole per la compilazione dei facsimile
– le modalità per l’aggiornamento degli elenchi e la relativa cancellazione
– le modalità per l’affidamento degli incarichi
– ulteriori informazioni

Leggi anche: I laureati in ingegneria trovano lavoro facilmente? L’indagine

Copyright © - Riproduzione riservata
Formazione elenco professionisti per incarichi ingegneria e architettura: l’avviso pubblico della Difesa Ingegneri.info