Gli ingegneri lombardi e la Regione avviano una cabina di regia | Ingegneri.info

Gli ingegneri lombardi e la Regione avviano una cabina di regia

Firmato un protocollo d'intesa tra la consulta degli ordini degli ingegneri lombardi e la Regione Lombardia. Prevederà la sinergia su 24 tavoli tecnici

ingegneri
image_pdf

La Regione Lombardia ha sottoscritto un accordo speciale con gli ordini degli ingegneri della Lombardia: il 10 maggio scorso il presidente regionale, Roberto Maroni, e il Presidente della Consulta Regionale Ordini Ingegneri Lombardia, Augusto Allegrini hanno firmato un protocollo d’intesa volto a istituire una cabina di regia che assicuri il raccordo dei tavoli tecnici di Regione Lombardia con la Consulta Regionale Ordini Ingegneri della Lombardia.

La cabina di regia – che si riunirà con cadenza bimestrale o su richiesta di almeno una delle parti – intende fornire il necessario supporto operativo, assicurando “il pieno coinvolgimento e la necessaria informazione a tutti i soggetti interessati”, monitorando l’attuazione dei 24 temi del Protocollo che sono:
– Energia
– Ambiente
– Impianti
– Certificazione Energetica
– Urbanistica
– Tutela idrogeologica
– protezione civile
– sicurezza stradale
– edilizia
– strutture e sismica
– ricerca e innovazione
– trasporti e infrastrutture
– ingegneria sanitaria e biomedica
– riutilizzo del patrimonio del SSR dismesso
– sicurezza luoghi di lavoro
– sviluppo, sperimentazione e valutazione di modelli innovativi di gestione sanitaria
– approcci innovativi per il governo dei tempi di attesa
– sviluppo di strumenti innovativi per il governo della domanda
– sistemi innovativi di tariffazione e di remunerazione dei servizi sanitari e socio-sanitari
– sviluppo di forme di finanziamento ed erogazione di assistenza sanitaria integrativa, informazione, formazione, competenze professionali, internazionalizzazione e semplificazione.

Il Protocollo sottoscritto in data odierna fa seguito all’intesa sottoscritta in data 17 luglio 2012 tra i due soggetti coinvolti la quale ha concorso a rafforzare il rapporto di collaborazione tra la Regione Lombardia e gli Ordini degli Ingegneri di tutte le Province lombarde in particolare per quanto concerne i lavori pubblici, gli strumenti di pianificazione territoriale, la ricerca e l’innovazione tecnologica, l’edilizia pubblica e privata, il riutilizzo del patrimonio pubblico dismesso, la produzione industriale, l’ambiente fino ai temi della mobilità, dell’energia, della digitalizzazione, dell’informatica, delle telecomunicazioni e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Per Augusto Allegrini: “La nostra Consulta rappresenta i 32.000 ingegneri lombardi. Riteniamo per questo fondamentale offrire il nostro apporto di consulenza e supporto alle attività decisionali della Regione. Il Protocollo sottoscritto oggi prevede ben 24 obiettivi che riguardano i più variegati ambiti. Pensiamo che il mondo dell’ingegneria lombarda possa dare un contributo significativo allo sviluppo della nostra Regione in un’ottica di sempre più elevata competizione – anche a livello normativo – a livello europeo e mondiale”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Gli ingegneri lombardi e la Regione avviano una cabina di regia Ingegneri.info