Gli ingegneri triennali dicono "no" all'albo unico | Ingegneri.info

Gli ingegneri triennali dicono “no” all’albo unico

wpid-2209_ing.jpg
image_pdf

Gli ingegneri con laurea triennale esprimono la totale approvazione alle parole della loro rappresentante istituzionale Sezione B presso il Cni, Ania Lopez, intervenuta con una dichiarazione rilasciata sul portale Mondoprofessionisti.

“Gli iscritti alla sezione B dell’albo degli Ingegneri sono circa 7.500 e il Consiglio nazionale degli ingegneri (Cni) è l’unico organo che ci rappresenta come categoria – ha affermato Ania Lopez”. È il Cni l’unico organismo istituzionale legittimato a pronunciarsi con autorevolezza sul nostro futuro. I nostri iscritti si riconoscono completamente nel Consiglio e quindi non hanno certamente bisogno di altre rappresentanze”.

Il riferimento è alla possibilità di creare un albo unico dei tecnici che raccoglie il sostegno e l’approvazione dei periti industriali e dei geometri e il no, oltre che degli ingegneri triennali, anche degli architetti. Il progetto prevede la costituzione di una grande “casa” per i professionisti tecnici di primo livello mediante la creazione di un albo dell’ingegneria composto da tecnici e da “ingegneri tecnici”, cioè professionisti del settore con laurea triennale.

Per gli ingegneri junior ci sono ben altre urgenze all’ordine del giorno da affrontare – ha concluso Lopez – come le competenze nei diversi settori, la creazione di opportunità di lavoro in un contesto di crisi economica così grave”.

O.O.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Gli ingegneri triennali dicono “no” all’albo unico Ingegneri.info